Cin Ci La

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cin Ci Là)

Cin Ci La (nome erroneamente pronunciato Cincillà) è un'operetta in tre atti di Carlo Lombardo, con le musiche di Virgilio Ranzato, presentata per la prima volta il 18 dicembre 1925 al Teatro Dal Verme di Milano.

Al Teatro La Fenice va in scena il 7 febbraio 1927 con la Compagnia dei Grandi Spettacoli d'Arte Operettistica con Ines Lidelba, Nella De Campi e Nuto Navarrini.

Per il Teatro Verdi (Trieste) va in scena nel Castello di San Giusto nel 1954 con Edda Vincenzi come Myosotis ed Elvio Calderoni diretti da Cesare Gallino, nel Teatro Stabile Politeama Rossetti nel 1972 con Miranda Martino, Sergio Tedesco e Sandro Massimini con la regia di Gino Landi e nel 1977 con Aurora Banfi, Massimini ed Orazio Bobbio diretta da Enrico De Mori per la regia di Gino Landi e nel Teatro Lirico Giuseppe Verdi nel 1998 e nel 2008 con Maurizio Micheli e la regia di Maurizio Nichetti portata anche al Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Con Cin Ci La siamo a Macao, dove il Principe Ciclamino ha sposato la timida Principessa Myosotis e, secondo l'usanza, tutte le attività e i divertimenti sono sospesi finché non viene consumato il matrimonio: vista l'inesperienza dei due, però, l'attesa potrebbe rivelarsi assai lunga. L'arrivo da Parigi dell'attrice Cin Ci La, in procinto di girare un film a Macao, cade a pennello: il Mandarino Fon-Ki pensa di affidare il Principe alle "cure esperte" della donna. Tuttavia, nella città cinese giunge inaspettato anche l'eterno spasimante di Cin Ci La, Petit Gris, che, roso dalla gelosia, per vendicarsi rivolge le proprie attenzioni a Myosotis. Saranno così i due parigini a svezzare sia Ciclamino che la sua giovane sposa e a far sì che la Cina possa avere un erede.

CD & DVD parziale[modifica | modifica sorgente]

teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro