Ciconia stormi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cicogna di Storm
Stavenn Ciconia stormii 00.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Ciconiiformes
Famiglia Ciconiidae
Genere Ciconia
Specie C. stormi
Nomenclatura binomiale
Ciconia stormi
(Blasius, 1896)

La cicogna di Storm (Ciconia stormi, Blasius 1896) è un uccello della famiglia dei Ciconiidae dell'ordine dei Ciconiiformi.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Ciconia stormi non ha sottospecie, è monotipica.

In passato veniva considerata una sottospecie della cicogna collolanoso.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa piccola cicogna poco conosciuta vive nelle zone più riparate delle foreste e delle zone umide di Sumatra, Isole Mentawai, Borneo e Malaysia peninsulare. La sua roccaforte è la zona sud-orientale di Sumatra, mentre le restanti popolazioni che vivono nel Kalimantan e nel Brunei sono composte solo da pochi esemplari. In Malaysia peninsulare, invece, si trova solo una sparuta popolazione e qualche individuo sparso. La popolazione complessiva della cicogna di Storm non supera i 500 esemplari.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È una grossa cicogna lunga circa 91 cm con piumaggio bianco e nero, becco rosso, una zona di pelle glabra arancione sulla faccia, zampe rosse e pelle gialla attorno alle orbite. I sessi sono simili. I giovani sono una versione più scialba degli adulti.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È un uccello solitario che si nutre soprattutto di pesci. La femmina depone due uova in un nido di ramoscelli costruito sugli alberi più alti.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

A causa della distruzione dell'habitat, della popolazione ridotta, dell'areale limitato e, in alcune aree, della caccia, nella Lista Rossa della IUCN è valutata come "specie in pericolo".

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

(EN) BirdLife International 2008, Ciconia stormi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Ciconia stormi in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli