Chiara Varotari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Chiara Varotari (Padova, 15841660[senza fonte]) è stata una pittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di una Signora, ca. 1630, Museo di Arte Medievale e Moderna, Padova

Figlia di Dario Varotari il Vecchio, pittore e architetto, e sorella di Alessandro, si formò a Padova.

È nota soprattutto per ritratti di donna dallo stile barocco oltre alle sue strenue difese delle donne, dato che scrisse un trattato intitolato Apologia del sesso femminile. Visse a lungo a Venezia divenuto centro artistico di primaria importanza.[1]

Un suo autoritratto, insieme ad altre opere, è esposto al Museo d'Arte Medievale e Moderna di Padova.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ cite web url=http://www.google.it/search?q=Chiara+Varotari&ie=utf-8&oe=utf-8&aq=t&rls=org.mozilla:it:official&client=firefox-a

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]