Cavedio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'architettura moderna, il cavedio, denominato talvolta chiostrina, vanella o pozzo di luce, indica il cortile di piccole o piccolissime dimensioni che serve prevalentemente a fornire aria e luce a locali secondari (bagni, gabinetti, disimpegni, servizi, ecc.).

Il termine deriva dal cavaedium, che, nella casa romana, era lo spazio scoperto al centro della domus contornato al perimetro da un muro, sul quale si aprivano le porte di accesso alle varie stanze.

In ragione della configurazione fisica, essendo circoscritto dalle fondamenta e dai muri perimetrali dell'edificio, e della specifica funzione, che come detto è quella di dare aria e luce agli ambienti che in esso prospettano, al cavedio si applica il regime giuridico del cortile. Come per il cortile, in difetto di specifico titolo contrario, il cavedio deve considerarsi una parte comune dell'edificio.