Cateratte del Nilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ubicazione delle cateratte del Nilo
Sesta Cataratta

Le cateratte del Nilo sono tratti del fiume in cui l'acqua non ha profondità sufficiente per permetterne la navigazione, situati tra le città di Assuan e Khartoum. Assuan è anche il punto di confine tra l'Alto Egitto e la Nubia. In alcuni tratti la corrente è di carattere torrentizio con la presenza di rapide mentre in altri il flusso è più regolare, ma comunque l'acqua è così poco fonda da permettere il guado e dunque impedire la navigazione. Partendo dal basso corso del Nilo (cioè da nord a sud), la Prima Cateratta si trova nel moderno Egitto mentre tutte le altre sono ubicate nel Sudan.

L'etimologia della parola cateratta vuole dire "precipitoso" cioè "cascata" oppure "punto di inondazione". È una parola greca che significa "cascata", tuttavia le cataratte del Nilo non si possono definire propriamente delle cascate. La regione nord del Sudan è una regione ad alta attività sismica e questo a costringe al fiume di diventare in certi tratti piuttosto come un torrente che come un vero e proprio fiume.[1] .

Il Massiccio Nubiano ha dirottato il percorso del fiume verso l'ovest così dunque permettendo la formazione di diverse cateratte in cui, in certi tratti, nella stagione secca, si può anche attraversare a guado. Perciò il fiume nella parte dell'Egitto e detto il Nilo "Egizio" mentre ci si riferisce al tratto tra Assuan e Khartoum come il Nilo delle Cateratte[2]

Malgrado queste caratteristiche, alcune di queste cataratte, nelle stagioni delle alluvioni, diventano normalmente navigabili.

Molte delle cataratte sono descritte da Winston Churchill nel suo libro La Guerra del Fiume scritto quando l'esercito della Gran Bretagna cercò di ritornare nel Sudan nel 1896-1898 dopo esservi stato scacciato nel 1885.

Nell'antichità il'Basso Egitto si estendeva dal Delta del Nilo fino alla prima cataratta mentre più a monte si trovava il Regno del Cush, che più tardi ha assunto il controllo dell'Egitto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [Thurmond, A.K., et al. (2004). The Nubian Swell, The Journal of African Earth Sciences 39 pp. 401-407. http://www.utdallas.edu/geosciences/remsens/papers/Nubian_Swell.pdf]
  2. ^ La distinzione geologica tra le due porzioni di fiume è evidente. A Nord di Assuan, il letto del fiume non è roccioso, ma è invece composto di sedimenti ed è comunque profondo abbastanza da permetterne la navigazione, è creduto che l'originale letto roccioso del fiume è stato eroso diversi millenni di anni fa ed ha creato un canyon che è adesso riempito di sedimenti del fiume e che si trovi a diverse centinaia di metri di profondità. Alcuni di questi sedimenti provengono dal Mare Mediterraneo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]