Carta di qualificazione del conducente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Carta di Qualificazione del Conducente, meglio nota con l'acronimo CQC, è un certificato di qualificazione professionale, da accompagnare con la relativa patente di guida, necessaria alla conduzione di veicoli nello svolgimento di attività di carattere professionale legata all'autotrasporto. Esistono tre tipi di CQC: la CQC merci, la CQC persone e la CQC merci/persone.

CQC merci[modifica | modifica wikitesto]

La Carta di Qualificazione del Conducente per il trasporto merci è riservata a chi effettua trasporto di cose in conto terzi con veicoli di massa a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate, ed è obbligatoria a partire dal 10 settembre 2009. Tale obbligo non sussiste invece per chi svolge attività di autotrasporto in conto proprio, a meno che il guidatore del mezzo non sia stato assunto con la qualifica specifica di autista. Hanno diritto alla CQC merci in maniera automatica tutti i possessori delle patenti C o CE (conseguita entro il 09/09/2009) che la richiederanno fino alla data del 9 settembre 2014[1] tramite documentazione. Trascorsa questa data, il conseguimento è subordinato alla frequenza obbligatoria di un corso presso le autoscuole autorizzate e di un esame finale presso la Motorizzazione Civile di competenza (esame a quiz). Se l'età del conducente è inferiore a 21 anni, esso non potrà condurre autocarri con massa a pieno carico superiore alle 7,5t. Tale limite può essere rimosso al compimento dei 21 anni o seguendo il corso CQC completo da 280 ore.

CQC persone[modifica | modifica wikitesto]

La Carta di Qualificazione del Conducente per il trasporto persone è riservata a chi effettua trasporto di persone con autoveicoli di capienza superiore ai 9 posti (autobus) in servizio pubblico di linea o di noleggio con conducente. Non è invece necessaria per la guida degli autobus immatricolati a uso proprio, a meno che il guidatore dell'autoveicolo non sia stato assunto con la qualifica specifica di autista. Tale documento, che sostituisce il vecchio CAP KD, è obbligatorio, ed è rilasciabile tramite documentazione per i titolari di patenti D o DE che abbiano conseguito il KD entro il 9 settembre 2008 e la richiederanno fino alla data del 9 settembre 2013 tramite documentazione[1]. Chi invece non avesse conseguito il KD entro tale data, (9 settembre 2008) e non lo richieda entro il 9 settembre 2013, il conseguimento della CQC persone è subordinato alla frequenza di un corso di 140 ore (di cui 130 ore di corso teorico e 10 ore di guida) da svolgere presso le Autoscuole autorizzate, con annesso esame finale, presso la Motorizzazione Civile di competenza. Se il candidato ha età inferiore ai 23 anni non potrà condurre autobus con più di 16 passeggeri o con una percorrenza di più di 50km per i servizi di linea. Tale limite può essere rimosso frequentando il corso ordinario da 280 ore, oppure con il compimento dei 23 anni di età. Per chi invece ha la patente di cat. C entro il 09/09/2009 ed il relativo CQC e volesse prendere la patente D e il conseguente CQC trasporto persone, il corso sarà di sola estensione CQC e quindi limitato a 35 ore di teoria e 2,5 ore di guida sempre con esame finale presso la Motorizzazione Civile.

CQC merci/persone[modifica | modifica wikitesto]

La Carta di Qualificazione del Conducente per il trasporto merci e persone è riservata ai titolari di patenti C o CE, D o DE, dotati dei requisiti sopra citati.

Validità e rinnovo[modifica | modifica wikitesto]

La CQC ha validità quinquennale, e va rinnovata attraverso la frequenza di un corso di aggiornamento senza esame finale. Tuttavia, per convenzione, la scadenza di tutte le CQC finora emesse tramite documentazione è stata stabilita per il 9 settembre 2013[1]. Come la patente di guida, così anche la suddetta carta è dotata di 20 punti. In caso di infrazione commessa con il veicolo professionale, i punti verranno scalati da quest’ultima e non più dalla patente. La CQC è strettamente legata a una specifica patente di guida e non ha alcun valore se presentata senza di essa o con una patente diversa. Chiunque la smarrisca, o consegua una patente diversa, è tenuto a richiedere un duplicato della relativa CQC presso i locali uffici della Motorizzazione Civile.

Numero di rilascio[modifica | modifica wikitesto]

Il numero di rilascio della CQC è lungo 10 caratteri alfanumerici, e si compone di: Codice Ufficio Provinciale MCTC emittente (2 caratteri alfanumerici); Codice di emissione (7 caratteri alfanumerici (lettera 'Q' + 6 numeri)); Codice di controllo CIN (1 carattere alfanumerico).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Decreto dirigenziale del 26 aprile 2010 del Ministero delle infrastrutture e trasporti

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti