Cane da pastore di Tatra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cane da pastore dei monti Tatra
Podhalaner Sven Fischer.jpg
Classificazione FCI - n. 252
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 252 del 1967 ([- en] [- fr])
Nome originale Polski Owczarek Podhalanski, Tatra Shepherd Dog
Origine Polonia
Altezza al garrese Maschio 65-70 cm
Femmina 60-65 cm
Peso ideale variabile
Lista di razze canine

Il cane da pastore di Tatra[1] (chiamato anche Polski Owczarek Podhalanski o Tatra Shepherd Dog), è una razza canina selezionata nella regione montuosa della Polonia meridionale, con la funzione di custode del gregge. Si tratta dunque non di un pastore-conduttore, ma di un pastore-guardiano, come il Pastore Maremmano-abruzzese, con il quale condivide numerosi tratti fisici e caratteriali, appartenendo entrambi al gruppo dei Grandi Cani Bianchi, diffusi in numerosi paesi europei e centro asiatici. La forte riduzione dell'attività pastorale ne ha ridotto la diffusione nelle campagne, ma la razza è stata rivalutata come ottimo guardiano di case e proprietà in genere. Nel 1967 la razza è stata riconosciuta ufficialmente dalla FCI.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La coda è inserita non troppo alta. In azione è rialzata sopra il dorso. a riposo raggiunge il garretto e può incurvarsi. Il colore accettato è il bianco uniforme. Indesiderabili eventuali macchioline color crema. Pelo corto e denso sul muso e sugli arti. Lungo, denso, diritto o leggermente ondulato sul resto del corpo. Abbondante sottopelo. Gli occhi sono di media grandezza, disposti di traverso e di colore marrone scuro. Le orecchie sono spesse, triangolari e ben ricoperte di pelo. La testa è asciutta e proporzionale al corpo. Cranio leggermente convesso. Stop ben marcato. Muso robusto ma che si affina verso il tartufo. I piedi sono Ovali, a forma di pugno relativamente grande.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Cane di grande temperamento, mostra subito una viva intelligenza. È infatti molto precoce, non ha difficoltà a capire il ruolo che deve rivestire nella famiglia ed è tempestivo nell'eseguire tutti i comandi che gli vengono impartiti. Energico ed equilibrato, verso gli estranei è naturalmente diffidente ma mai aggressivo, a meno che le circostanze non lo impongano. Tollerante con gli altri animali, difficilmente sopporta l'ingresso nel suo territorio di altri cani: in questo caso può arrivare a mostrare una spiccata dominanza con conseguenti atteggiamenti aggressivi.

Cure[modifica | modifica sorgente]

Si deve prestare molta attenzione alla pulizia delle orecchie per evitare che vi si possano annidare pericolosi parassiti portatori di malattie anche gravi. Per il resto è un cane molto rustico che non richiede nessuna particolare cura e che non ha problemi a dormire all'aperto anche con climi rigidi.

Consigli[modifica | modifica sorgente]

Nella scelta del cucciolo è bene affidarsi a un allevatore serio e specializzato che offra soggetti frutto esclusivamente di un'attenta selezione e di un'adeguata socializzazione. Data la notevole mole, difficilmente si adatta a vivere in un appartamento o comunque una casa senza giardino. Se può avere a disposizione qualche metro quadro di verde si sente infatti più a suo agio, oltre a poter svolgere al meglio il suo tradizionale ruolo di guardiano. Ha un carattere forte e deciso che richiede pazienza e fermezza nella sua educazione: al proprietario che sa affermarsi come leader carismatico offre un attaccamento e una fedeltà senza pari. Sotto il profilo caratteriale, è sempre meglio cuccioli che non siano figli di soggetti troppo aggressivi o, al contrario, dal temperamento troppo timido.

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 sono stati iscritti 4 cuccioli ai libi genealogici ENCI, ma in molti anni non ne è stato venduto nessun soggetto.

Adatto per...[modifica | modifica sorgente]

  • Compagnia
  • Guardia
  • Difesa

Non adatto per...[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ENCI: standard di razza. URL consultato il 28 luglio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani