Cane da pastore catalano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cane da pastore catalano
Catalaanse herder.JPG
Classificazione FCI - n. 87
Gruppo 1 Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri)
Sezione 1 Cani da pastore
Standard n. 87 del 1929
Nome originale Catalonian Sheepdog, Gos d'Atura Catalá, Perro de pastor catalán
Origine Catalogna
Altezza al garrese Maschio 47-55 cm
Femmina 45-53 cm
Peso ideale variabile
Lista di razze canine

Il cane da pastore catalano (detto anche Catalonian Sheepdog, Gos d'Atura Catalá o Perro de pastor catalán) è una razza di cani originaria della Catalogna.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È originario della Spagna ed è molto diffuso in Catalogna. Viene anche chiamato Gos D'Altura. La varietà diffusa è quella a pelo lungo, soprattutto perché la pastorizia in Spagna trova la sua diffusione principale nelle zone pedemontane, tra i monti iberici, l'Aragona e i Pirenei, dove il clima risulta piuttosto rigido. La razza è stata riconosciuta nel 1929. Si disputa fra gli esperti sull'origine di questo l'italiano cane da pastore bergamasco.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La coda è inserita piuttosto bassa, Può essere lunga e superare leggermente il garretto, o corta al di sotto dei 10 cm. Pende, a riposo, a uncino nella parte inferiore. In azione si alza allegramente. I colori sono fulvo, sabbia e grigio. Se invece prevale il nero, e si combina solo con peli bianchi, il risultato è un nero che sembra coperto di brina. Il mantello è a pelo lungo, piatto, ruvido, con abbondante sottopelo su tutto il posteriore. Barba e baffi sul muso, con ciuffo e sopracciglia. Le orecchie sono inserite alte, sottili, triangolari e terminanti a punta. La testa è robusta, leggermente convessa e larga alla base, non pesante e ben proporzionata. Stop ben percettibile ma non accentuato. Muso diritto, piuttosto corto, a forma di tronco piramidale.

Carattere[modifica | modifica sorgente]

Le sue prerogative sono rimaste integre nei secoli per effetto della selezione fatta dai pastori nella loro pratica quotidiana. In particolare si sono fatti accoppiare gli elementi più validi ed equilibrati. Il risultato è un cane mai litigioso, e, semmai, piuttosto solitario, il pastore Catalano è completamente dedito al suo lavoro che consiste non solo nel condurre ai pascoli il bestiame ma anche nel sorvegliarlo per evitare che invada terreni coltivati o si disperda, con tutti i pericoli e le conseguenze che ne possono derivare. Alcuni soggetti sono molto aggressivi verso gli altri cani.

Cure[modifica | modifica sorgente]

Non richiede particolari cure, né per quanto riguarda l'alimentazione, né per quanto riguarda la cura del mantello. È un cane molto rustico e di poche esigenze.

Consigli[modifica | modifica sorgente]

Non crea particolari problemi al suo proprietario. Si affeziona infatti a tutti i membri della famiglia e risulta tollerante con i bambini. Gli esperti della razza lo sconsigliano però a chi possiede solo un piccolo appartamento. Infatti il pelo, la taglia e il suo carattere che talvolta risulta essere poco remissivo, potrebbero comportare qualche problema. È semmai consigliabile tenerlo in giardino, dove potrà svolgere egregiamente le sue funzioni di guardiano dei beni del padrone.

Diffusione[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 sono stati registrati 2 cuccioli iscritti ai libri genealogici dell'ENCI, ma a parte il boom del 1999, 2000, 2001 (20 cuccioli l'anno), la sua diffusione è costante.

Adatto per...[modifica | modifica sorgente]

Non adatto per...[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani