Canasta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canasta
Canasta.jpg
Luogo origine Uruguay Uruguay
Regole
N° giocatori 2, 4, 6
Squadre 2 coppie in 4, 2 squadre da tre in 6
Giro Senso orario
Azzardo No
Mazzo 3 mazzi speciali di 52 carte con 6 Jolly
Gerarchia semi No
Gerarchia carte A, K, Q, J, 10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2

La canasta è un gioco di carte che si gioca in 2, 3 o 4 (in questo caso a coppie) con 162 carte francesi (3 mazzi + 2 jolly per mazzo).[1]

Sembra che il gioco sia originario dell’Uruguay e che si sia diffuso in Occidente dopo il 1940; in ogni caso è di provenienza spagnola visto che in spagnolo canasta significa "cesto" o "paniere".

Una delle peculiarità della canasta è che lo svolgimento del gioco avviene in silenzio: non sono concesse comunicazioni tra compagni ad eccezione che nel momento della chiusura.

Quanto viene illustrato in seguito si applica a una partita di canasta a coppie; è possibile giocare anche in due e le regole non cambiano.

Come carte "rosse" si intendono quelle di cuori o di quadri; come carte "nere" si intendono quelle di fiori o di picche.

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore a destra del mazziere taglia le carte sollevando parte del mazzo, quindi il mazziere distribuisce 15 carte ad ogni giocatore in senso orario partendo dal giocatore alla sua sinistra. Le carte rimanenti, coperte, vanno posizionate al centro del tavolo. Ogni giocatore controlla le proprie carte, mettendo a parte i 3 rossi (scoperti) e pescando un ugual numero di carte coperte dal fondo del mazzo centrale. Quando tutti i giocatori assicurano di non aver 3 rossi in mano e di aver pescato le carte sostitutive ai 3 rossi, il mazziere volta la prima carta del mazzo. Il mazziere pone sotto di essa, coperte, un numero di carte pari al numero indicato sulla carta: 11 per il Fante, 12 per la Donna, 13 per il Re e 14 per l’Asso; le uniche eccezioni sono il 3 nero, le pinelle e i Jolly. Se viene pescata una di queste carte si pesca di nuovo una carta. Con le pinelle e i jolly il pozzo risulterà già "congelato".

Funzioni delle carte[modifica | modifica wikitesto]

Nella canasta le carte hanno valori e funzioni particolari:

  • I 3 rossi vanno esclusi, lasciandoli scoperti, appena si pescano e si pesca un ugual numero di carte sostitutive dal mazzo.
  • I 3 neri bloccano il mazzo: significa che il giocatore successivo non potrà prelevare il pozzo (il mazzetto degli scarti)
  • I Jolly possono sostituire una carta qualsiasi nella costituzione delle canaste. La prima volta che vengono scartati "gelano" il pozzo, obbligano cioè tutti i giocatori a poter prendere il pozzo solo con 3 carte uguali invece che con 2.
  • I 2 (pinelle) sono analoghi ai Jolly.

Nel caso in cui vengano scartati jolly e pinelle oltre a gelare il pozzo essi hanno la stessa valenza dei 3 neri.

Scopo del gioco[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo obiettivo è formare combinazioni di almeno 7 o più carte, detta canasta.
  • Obiettivo finale, realizzabile solo dopo che la coppia ha raggiunto il primo, è di rimanere senza carte o di "chiudere".

Tipologie di canasta[modifica | modifica wikitesto]

Le canaste possono essere di due tipi:

  • pulite o pure: in questo caso sono costituite da sette o più carte dello stesso valore.
  • sporche o impure: in questo caso sono costituite da cinque o più carte dello stesso valore con l’aggiunta di 2 Jolly, 2 Pinelle o 1 Jolly e 1 Pinella.

Quando una canasta raggiunge le sette carte, essa si considera chiusa e viene pertanto tolta dal gioco, mettendola a parte.

Non è possibile realizzare una canasta "sporca" se si ha calato una combinazione di pinelle: prima occorre fare la canasta di pinelle (pura o impura con l'aiuto dei jolly).

Un progetto si crea quando un giocatore ha sei carte dello stesso numero (il seme non ha importanza, come al solito).

Svolgimento del gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco ognuno, al proprio turno, può eseguire una ed una sola delle seguenti operazioni:

  • pescare due carte dal mazzo al centro del tavolo e scartarne una sul pozzo;
  • pescare, calare e scartare
  • “aprire”, pescare dal mazzo due carte e scartare una carta;
  • "aprire", raccogliere tutto il "pozzo", pescare dal mazzo una carta e scartare una carta
  • pescare, calare e chiudere.

NB: non è possibile in nessun caso, prendere il "pozzo" e pescare le due carte dal mazzo centrale nella stessa mano. Chi prende il "pozzo" deve fare il suo gioco e infine scartare una carta sola.

Per sapere come aprire si veda sotto.

Nel proprio turno, inoltre, il giocatore può applicare carte dalla sua mano al fine di completare le canaste della coppia a cui appartiene.

Alla fine del proprio turno il giocatore deve scartare una carta.

Le combinazioni che si possono "calare" sono

  • tre o più carte dello stesso valore e indifferentemente di qualunque seme (pulita) oppure:
  • due carte dello stesso valore e qualunque seme più una pinella o jolly, (sporca)
  • o infine tre o più carte dello stesso valore e qualunque seme accompagnate da non più di due pinelle o jolly (sporca)

Non è possibile calare una combinazione di 3 neri, né di 3 rossi.

Il pozzo[modifica | modifica wikitesto]

Il pozzo è il mazzo delle carte scartate.

Prima di poter prendere il pozzo, lo si deve "aprire". Con il termine “apertura” si indica l’azione di calare per la prima volta combinazioni di carte, fino al raggiungimento del valore di apertura.

In base al punteggio ci sono diversi valori di apertura:

Punteggio Apertura
0-3000 50
3001-5000 90
5001-7000 120
7001-10000 160
10001-12000 180
12001-15000 200

L'apertura a 50 deve essere "pulita" cioè non sporcata da jolly o pinelle; le altre aperture (a 90, 120, 160 e 200) possono essere anche sporche ma in questo caso non è possibile prendere in contemporanea il pozzo. Naturalmente 3 pinelle sono considerate apertura pulita (consentono cioè di prendere il pozzo in contemporanea) come pure la combinazione 2 jolly e una pinella (120 punti) fermo restando l'obbligo di chiudere tale combinazione o con la canasta sporca di pinelle (5 pinelle + 2 jolly) o con la canasta sporca di Jolly (5 jolly + 2 pinelle) che comunque ai fini del punteggio viene considerata come "pinellata sporca", prima di chiudere o di fare altre canaste sporche. Se in fase d'apertura si cala una canasta (pura o impura), ai fini del punteggio di apertura contano i punti delle carte e non il valore della canasta. Se si utilizza una coppia per prendere il pozzo in apertura, il punteggio della coppia non va computato nel punteggio d'apertura. Quando si gioca a coppie è sufficiente una unica apertura, al suo turno, il compagno potrà cominciare a calare anche le sue carte. Per i punti delle carte, si veda sotto.

Una volta aperto, è possibile prendere il pozzo se in mano si posseggono due carte (o 3 carte uguali se il pozzo è "bloccato") uguali all'ultima scartata. Dal mazzo centrale si dovrà prendere solo una carta, invece di due.

Se l'ultima carta scartata è un 3 nero, non è possibile prendere il pozzo in alcun modo. Se è stato scartato un jolly o una pinella, si può prendere soltanto con 3 carte uguali all'ultima scartata (jolly e pinelle escluse che congelano il mazzo come il 3 nero); questa regola vale fino alla successiva presa del pozzo.

L'unica carta che non si può mantenere nel proprio mazzo è il 3 rosso (vedi fase di inizio gioco).

Chiusura e valori delle carte[modifica | modifica wikitesto]

Il termine "chiusura" indica il momento in cui un giocatore rimane senza carte in mano scartando una carta. Per chiudere, però, è necessario che la coppia abbia realizzato almeno due canaste: una "pulita" e una "sporca" ed è consentito che il giocatore che intende chiudere chieda il permesso al compagno. Se nessuno riesce a chiudere, il gioco termina quando non ci sono più carte nel mazzo centrale.

Dopo la chiusura si calcolano i punti, a coppia, secondo i seguenti valori:

  • la coppia che ha chiuso guadagna 500 punti;

Per le carte "calate":

    • ogni canasta vale 500 punti se "pulita", 300 punti se "sporca";
    • la canasta "pulita" di Assi vale 1000 punti, 500 punti se "sporca";
    • la canasta "pulita" di pinelle anche detta "Pinellata" vale 3000 punti;
    • la canasta "sporca" di pinelle vale 2000 punti
    • la canasta "pulita" di jolly anche detta "Toro Seduto"(6 jolly e una pinella) vale 5000 punti
    • 5 canaste "pulita" valgono 1000 punti in più ;


Per i 3 rossi ci sono regole spiegate in seguito.

Si contano i punti realizzati con le carte calate e impiegate nelle canaste. Per i valori delle carte, si veda sotto.

Per le carte rimaste in mano alla coppia avversaria di quella che ha chiuso, i punti si contano allo stesso modo ma negativi. Se si riesce a chiudere prima che l'avversario abbia aperto, questo pagherà doppio.

Per prima cosa si segnano i punti di base, dati dalla somma dei punteggi delle canaste, della chiusura (per la coppia che ha vinto) e dei 3 rossi, sottraendo i valori delle carte rimaste in mano.

Punteggio dei 3 Rossi

  • Fino a 3 = 100 punti l'uno
  • 4 = 800 punti
  • 5 = 1000 punti
  • 6 = 1200 punti
  • Se si ha almeno una canasta "pulita" e una "sporca", i 3 rossi valgono secondo lo schema di cui sopra.
  • Se si ha una o più canaste "pulite" soltanto, i 3 rossi non vengono conteggiati.
  • Se si ha una o più canaste "sporca" soltanto, i 3 rossi vengono conteggiati in negativo.
  • Se non si possiede nessuna canasta, i 3 rossi hanno valore negativo doppio.

Dato che vince la coppia che per prima raggiunge 15000 punti spesso si giocano più "manche" fino al raggiungimento del punteggio limite.

Valori delle carte[modifica | modifica wikitesto]

Carta Punti
Asso 20
Jolly 50
Pinella (2) 20
Dal 3(neri) al 7 5
Dall'8 al Re 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In commercio è possibile trovare mazzi concepiti appositamente per questo gioco le cui carte, pur avendo la numerazione solita non hanno semi, rimpiazzati da cerchietti rossi e neri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi da tavolo