Caeciliidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cecilidi
Caecilia.jpg
Caecilia sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Gymnophiona
Famiglia Caeciliidae
Generi

I cecilidi (Caeciliidae) sono una famiglia di anfibi apodi (o gimniofoni), diffusi in America centrale e meridionale[1]. Come nel caso degli altri apodi, la loro forma ricorda quella di vermi o serpenti.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

I cecilidi hanno un certo numero di caratteristiche comuni che li distinguono dagli altri apodi. In particolare, il loro cranio è composto da relativamente poche ossa, e quelle presenti sono fuse per formare una solida placca che li aiuta negli spostamenti sotterranei. La bocca è situata sotto il muso, e non possiedono coda.[2]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Molti cecilidi depositano le loro uova nel suolo umido. Dalle uova nascono quindi larve acquatiche, che vivono in infiltrazioni nel terreno, o in piccoli corsi d'acqua. Comunque, alcune specie non attraversano uno stato larvale, e dalle uova nasce una prole identica all'adulto; in altri casi, essi non depongono uova, ma si riproducono in maniera ovovivipara.[2]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Comprende i seguenti generi e specie:[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) D.R. Frost et al., Caeciliidae in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 5.2, New York, American Museum of Natural History, 2008.
  2. ^ a b Nussbaum, Ronald A. in Cogger, H.G. & Zweifel, R.G. (a cura di), Encyclopedia of Reptiles and Amphibians, San Diego, Academic Press, 1998, p. 57, ISBN 0-12-178560-2.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

anfibi Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi