Bruno Heller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bruno Heller (Londra, 1960) è uno sceneggiatore, regista e produttore televisivo britannico, noto principalmente per aver lavorato e ideato le serie tv Roma e The Mentalist.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Heller è nato e cresciuto a Londra, con tre fratelli, uno dei quali è il romanziere Zoë Heller. Bruno Heller, figlio di Lukas Heller e Caroline Carter, prima di avventurarsi nella carriera di scrittore, si laurea all'Università del Sussex in Brighton, e trascorre diversi anni scrivendo piccole sceneggiature.

Nel 1993 si è sposato con Miranda Heller Phillips Cowley, Vice Presidente dell'HBO. Insieme hanno due figli e attualmente risiedono a Los Angeles.

Heller fa il suo debutto sulla sceneggiatura internazionale nel 1994 in un piccolo film portoghese chiamato PAX.

Dopo l'uscita europea di PAX, Heller nel 1997 si trasferisce a Los Angeles. Qui Heller inizia a lavorare su due progetti televisivi per USA Network: Touching Evil e La Cacciatrice, prima di co-creare la serie televisiva Rome. È conosciuto per avere scritto e sceneggiato il programma della CBS, The Mentalist e sta attualmente lavorando a RED, serie televisiva di genere western/fantascientifico presentata al network The CW.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 2010 ha fatto una comparsata alla Hitchcock in un episodio di The Mentalist, Luna rossa, da lui sceneggiato e diretto dal protagonista principale Simon Baker.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 73616109 LCCN: no2006103295