Botia dario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Botia dario
Botia dario.jpg Botia dario Day.png
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cypriniformes
Sottordine Cyprinoides
Famiglia Cobitidae
Sottofamiglia Botiinae
Genere Botia
Specie B. dario
Nomenclatura binomiale
Botia dario
(Hamilton, 1822)
Sinonimi

Cobitis dario
Hamilton, 1822

Botia dario (Hamilton, 1822) è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia Cobitidae e alla sottofamiglia Botiinae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presenta un corpo arcuato sul dorso e appiattito sul ventre; non supera i 15 cm[2]. La colorazione è giallastra a fasce scure, presenti anche sulle pinne; sulla pinna caudale, ci sono 2-3 striature scure[3].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Forma piccoli gruppi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È onnivoro.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso nei fiumi di India e Bangladesh (Brahmaputra)[1]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Anche se è minacciato dal degrado del suo habitat e perché viene catturato per essere allevato in acquario, è ancora molto comune, tanto da essere la specie più diffusa nel suo genere[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Chaudhry, S, Botia dario in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Botia dario in FishBase. URL consultato il 4 agosto 2014.
  3. ^ (EN) Introduction to fish species diversity: Sunamganj haor region with CBRMP's working area, WorldFish; CBRMP; Local Government Engineering Dept.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci