Auguste Ambroise Tardieu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Auguste Ambroise Tardieu

Auguste Ambroise Tardieu (Parigi, 10 aprile 1818Parigi, 12 gennaio 1879) è stato un medico e criminologo francese.

Auguste Ambroise Tardieu, figlio dell'artista e cartografo Ambroise Tardieu è stato un medico legale francese e presidente della Accademia Nazionale di Medicina e professore della Facoltà di Medicina Legale presso l'Università di Parigi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Tra i suoi numerosi contributi, Tardieu ha scritto quello che probabilmente è il primo libro mai scritto sulla pedofilia e la violenza sessuale. Il libro è stato ristampato sei volte tra il 1857 e il 1878 sotto il titolo I delitti di libidine. È un tributo alla sua prima descrizione clinica di bambini maltrattati, infatti questa sindrome è anche chiamata la “Sindrome di Tardieu”. Nei “punti topici” (ecchimosi subpleuriche), Tardieu ha osservato la morte di un neonato da strangolamento o soffocamento, così come descritti nel 1859. Il filone sui reati sessuali, tuttavia, è un monumento di omofobia medica: per Ambroise Tardieu l'omosessuale è un vero mostro, creando una demonizzazione che sarà insegnata nelle scuole di medicina per oltre un secolo. Paragona gli uomini omosessuali alle donne ed agli animali (compresi i cani).

Stabilisce per generazioni di studenti di medicina caratteri anatomici presumibilmente della popolazione maschile omosessuale quali, ad es., “lo sviluppo eccessivo dei glutei, l'imbuto a forma di deformità dell'ano, il rilassamento dello sfintere, l'obliterazione di pieghe, le creste e i bordi della dilatazione dell'ano, l'estremità dell'ano, l'incontinenza, le ulcere, le ragadi, le emorroidi, le fistole, la gonorrea al retto”. E invita i governi a preoccuparsi del carattere della sovversione sociale che l'omosessualità presente, incitando i francesi e gli stranieri a denunciare il "cosmopolitismo di queste passioni degradanti", nonché il mondo degli uomini e gli uomini del popolo.

Infine, adduce a titolo definitivo crimine l'omosessualità (una serie di omicidi dice dimostrerebbe il legame con i gay) come “la feccia del mondo più vile" che “cercheranno la soddisfazione dei loro desideri mostruosi”). Le contraddizioni abbondano nei suoi scritti: la preoccupazione del clinico scientifica accompagnata in ogni pagina della retorica di depravazione, la tesi della omosessualità congenita va di pari passo con quella del vizio, vale a dire la scelta immorale. Tardieu illustra come la medicina comportamentale del XIX secolo, sedicente positivista, potesse essere dipendente dal pregiudizio, specificamente quello religioso.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1843 : De la morve et du farcin chronique chez l’homme.
  • 1849-50 : Mémoire sur les modifications physiques et chimiques que détermine dans certaines parties du corps l’exercice des diverse professions, pour servir à la recherche médico-légale de l’identité.
  • 1852 : Voiries et cimetières.
  • 1855 : Études hygiéniques sur la profession de mouleur en cuivre, pour servir à l’histoire des professions exposées aux poussières inorganiques.
  • 1855 : Étude médico-légale sur le tatouage considéré comme signe d’identité.
  • 1856 : Étude médico-légale sur l’avortement, suivie d’observations et de recherches pour servir à l’histoire médico-légale des grossesses fausses et simulées.
  • 1856 : Étude historique et médico-légale sur les sur la fabrication et l’emploi des alumettes chimiques.
  • 1857 : Étude médico-légale sur les attentats aux moeurs. Traduzione italiana: I delitti di libidine. Oltraggi al pudore, stupri ed attentati al pudore, pederastia e sodomia, Capaccini, Roma 1898.
  • 1852-54 : Dictionnaire d’hygiène publique et de salubrité.
  • 1860 : Etude médico-légale sur les sévices et mauvais traitements exercés sur des enfants
  • 1864 : Étude médico-légale sur les maladies provoquées ou communiquées comprenant l’histoire médico-légale de la syphilis et de ses divers modes de ransmission.
  • 1867 : Étude médico-légale et clinique sur l'empoisonnement.
  • 1868 : Étude médico-légale sur l’infanticide.
  • 1870 : Étude médico-légale sur la pendaison, la strangulation, les suffocations.
  • 1872 : Étude médico-légale sur la folie.
  • 1879 : Étude médico-légale sur les maladies produites accidentellement ou involontairement.
  • 1879 : Étude sur les blessures.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22231297 LCCN: n82083419