Atomium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 50°53′42″N 4°20′29″E / 50.895°N 4.341389°E50.895; 4.341389

Modellino in scala dell'Atomium al Minimundus di Klagenfurt am Wörthersee

L'Atomium è un monumento che si trova nel parco Heysel di Bruxelles. È una costruzione in acciaio, consistente di 9 sfere che rappresentano un cristallo di ferro ingrandito 165 × 109  volte.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

André Waterkeyn

Venne costruito in occasione dell'Expo 1958, l'Esposizione Universale di Bruxelles del 1958. Progettato dall'architetto André Waterkeyn, in origine doveva durare 6 mesi.

Il monumento ha un'altezza totale di 102 metri. Le sfere, che hanno un diametro di 18 metri, sono collegate da scale mobili e da scale dalle quali, tramite finestrature ed oblò, è possibile guardare le altre sfere o il panorama sottostante. Tre delle sfere superiori non hanno supporto verticale e quindi, per motivi di sicurezza, non sono aperte al pubblico. Dalle finestre della sfera superiore si può godere di una vista panoramica di Bruxelles, mentre le altre sfere ospitano diverse mostre.

A causa di necessari lavori di restauro l'Atomium rimase chiuso al pubblico tra marzo del 2004 e il 18 febbraio 2006.

Qualora le condizioni climatiche impediscano la vista del panorama dalla sfera più alta della struttura, l'Atomium è attrezzato di computer in grado di digitalizzare l'ambiente esterno.

L'Atomium nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

L'interno dell'Atomium
  • Il 10 aprile 2006, il Belgio ha emesso una moneta da 2 euro commemorativa che la ritrae.
  • Il musicista tedesco Karl Bartos, ex membro dei Kraftwerk, ha intitolato all'Atomium la prima traccia del suo ultimo album Off the Record.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura