Assorbività molare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il coefficiente di assorbimento molare (secondo la terminologia IUPAC o assorbività molare o coefficiente di estinzione molare) di una specie chimica rappresenta l'assorbanza specifica di una soluzione a concentrazione molare unitaria, ad una data lunghezza d'onda, attraverso una cella di lunghezza ottica unitaria (in genere espressa in centimetri).

Viene indicato con la lettera ε o ελ.

Compare nella legge di Lambert-Beer, utilizzata per correlare la concentrazione di specie in soluzione all'assorbanza della soluzione stessa.

Questo parametro, tipico di ogni sostanza, è strettamente dipendente dalla lunghezza d'onda, λ della luce incidente; il valore di ε è direttamente proporzionale all'intensità dell'assorbimento.

Le dimensioni del coefficiente di assorbimento molare sono:

{L^2 \over Q}

perciò si esprime nel Sistema internazionale in m2·mol-1

Un metodo per misurare il coefficiente di assorbimento molare è quello di sfruttare un particolare fenomeno che coinvolge i laser detto lente termica.