Anoplogastridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anoplogastridi
Fangtooth.jpg
Anoplogaster cornuta
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Beryciformes
Famiglia Anoplogastridae

La famiglia degli Anoplogastridae comprende due specie di pesci abissali entrambi appartenenti al genere dei Anoplogaster.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Entrambe le specie sono cosmopolite, A. brachycera è diffusa in acque tropicali, A. cornuta la sostituisce in quelle temperate. Son assenti dal mar Mediterraneo e dai mari italiani.
Frequentano acque profonde fino a 5000 metri ma di solito si incontrano fino a 2000. Hanno abitudini pelagiche.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questi pesci hanno una sagoma inconfondibile, con il corpo fortemente compresso lateralmente e molto alto ma con peduncolo caudale sottile che porta una pinna caudale di medie dimensioni. La testa è enorme ed ha un profilo molto alto, la bocca è altrettanto grande e munita di lunghi denti. La testa è coperta di cavità mucose. Gli occhi sono piuttosto piccoli. La pinna dorsale è unica, composta solo da raggi morbidi, così come la pinna anale. Le pinne pettorali e le pinne ventrali sono abbastanza ampie. La linea laterale è vistosa e coperta di scaglie più grandi.
Il colore è uniformemente scuro o nero.
A. cornuta raggiunge i 18 cm mentre A. brachycera al massimo i 6.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

I giovani si incontrano spesso in branchi mentre gli adulti sono solitari.

Esemplare di Anoplogaster cornuta pescato in Islanda

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si cibano di crostacei planctonici e di piccoli pesci.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Uova e larve pelagiche. I giovani hanno un aspetto molto diverso da quello degli adulti: occhi grandi, denti molto più brevi e lunghe spine sulla testa e sugli opercoli branchali.

Predatori[modifica | modifica sorgente]

Sono un'importante fonte di cibo per tonni, pesci spada e marlin.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci