Anna Sofia Reventlow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna Sofia Reventlow
Anna Sofia ritratta nella dignità di una Regina di Danimarca
Anna Sofia ritratta nella dignità di una Regina di Danimarca
Regina consorte di Danimarca e Norvegia
Nascita Castello di Clausholm, 16 aprile 1693
Morte 7 gennaio 1743
Padre Conrad von Reventlow
Madre Anna Gabel
Consorte Federico IV di Danimarca e Norvegia

Anna Sofia Reventlow (16 aprile 16937 gennaio 1743) fu una regina danese, amante e poi moglie di Federico IV di Danimarca.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlia di Conrad von Reventlow, cancelliere di Federico dal 1699 al 1708.

Il re si innamorò di lei nel 1711 e la sposò morganaticamente l'anno dopo a Skanderborg Slot, dove la giovane andò a vivere. Federico risultava bigamo ma la chiesa danese giustificò i matrimoni del re rifacendosi alla poligamia dei profeti ebraici.

Divenne duchessa di Schleswig e nel 1721, quando morì la regina Luisa di Meclemburgo-Güstrow, Federico risposò Anna Sofia e la fece incoronare sovrana di Danimarca e Norvegia.

Ciò destò scandalo a corte e provocò liti tra Federico e i suoi fratelli Carlo e Sofia Edvige. L'unica che ebbe un buon rapporto con la nuova regina fu Carlotta Amalia.

Anna Sofia venne incolpata di esercitare troppa influenza sul re, il quale nel suo testamento dispose che la regina non perdesse i suoi diritti.

Tuttavia, quando divenne vedova nel 1730, venne esiliata da Copenaghen e confinata nel suo palazzo natale vicino Randers. Di fatto rimase agli arresti domiciliari per il resto della sua vita in quanto le venne proibito di lasciare la sua residenza senza l'autorizzazione del re.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Diede alla luce tre figli che morirono bambini[1]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Oldenburg 3

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Regina consorte di Danimarca e Norvegia Successore
Luisa di Meclemburgo-Güstrow 1721 - 1730 Sofia Maddalena di Brandeburgo-Kulmbach

Controllo di autorità VIAF: 265131061 LCCN: nb2002051942