Anicio Auchenio Basso (console 408)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anicio Auchenio Basso (latino: Anicius Auchenius Bassus; fl. 408; ... – ...) fu un politico dell'Impero romano.

Apparteneva alla nobile gens Anicia ed era probabilmente figlio dell'omonimo praefectus urbi del 382 e di Tirrenia Onorata; ebbe un figlio omonimo, console nel 431.[1] Fu l'autore di alcuni versi incisi sulla tomba di Monica, madre di Agostino d'Ippona.[2]

Nel 408 fu console prior con Flavio Filippo come collega.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Martindale.
  2. ^ Anthologia latina I.670; l'identificazione è in Martindale.
  3. ^ CIL V, 6282; Zosimo, V.28.1; Sozomeno, IX.1.1.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore
Imperatore Cesare Flavio Onorio Augusto VII,
Imperatore Cesare Flavio Teodosio Augusto II
Console romano
408
con Flavio Filippo
Successore
Imperatore Cesare Flavio Onorio Augusto VIII,
Imperatore Cesare Flavio Teodosio Augusto III,
Imperatore Cesare Flavio Claudio Costantino Augusto