Aleksandr Berkman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Alexandr Berkman)
Aleksandr Berkman

Aleksandr Berkman (in russo: Александр Беркман?; Vilnius, 21 novembre 1870Nizza, 28 giugno 1936) è stato un anarchico russo.

Di origine russa, fu un pensatore e attivista anarchico. Emigrato giovane negli Stati Uniti, il 23 luglio 1892 effettuò un attentato contro Henry Clay Frick, industriale, ferendolo con due colpi di pistola e alcune pugnalate alle gambe. Fu condannato, scontò la pena, continuò l'attività anarchica.

Successivamente fu rimpatriato in Russia e sostenne inizialmente la rivoluzione bolscevica. Dopo la rivolta di Kronstadt, deluso, passò in Germania e più tardi in Francia. Malato, decise di suicidarsi sparandosi un colpo di pistola, e morì dopo alcune ore. Fu amico di Emma Goldman, che lo assistette negli ultimi istanti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12304980 LCCN: n50008066

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie