Al Muharraq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Al Muharraq
città
المحرق
Al Muharraq – Veduta
Localizzazione
Stato Bahrein Bahrein
Governatorato Muharraq
Territorio
Coordinate 26°15′00″N 50°37′00″E / 26.25°N 50.616667°E26.25; 50.616667 (Al Muharraq)Coordinate: 26°15′00″N 50°37′00″E / 26.25°N 50.616667°E26.25; 50.616667 (Al Muharraq)
Abitanti 109 695 (2010)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bahrein
Al Muharraq

Al Muharraq (arabo المحرق ) (il luogo delle ceneri) è una città del Bahrain, di cui è stata capitale fino al 1923 ed anche importante centro religioso.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

La città ha origini molto antiche, che risalgono all'epoca dei Dilmun, circa 5.000 anni fa, ma ha acquisito importanza nell'epoca in cui l'isola cadde sotto la dominazione della dinastia seleucide, e Al Muharraq divenne il centro di un culto pagano dedicato al dio squalo, Awal. Gli abitanti, la cui sopravvivenza dipendeva dalla pesca e dal commercio, veneravano il dio rappresentato da una grande statua nel centro della città.

Intorno al V secolo d.C., Al Muharraq era diventata uno dei maggiori centri del nestorianesimo cristiano, rispetto al quale rappresentava il maggior centro nell'area del Golfo Persico. Come setta, i nestoriani subivano la persecuzione dell'impero Bizantino, ma data la lontananza dell'isola, qui i nestoriani non ne soffrivano gli effetti, anzi offrivano rifugio ai perseguitati. Ancor oggi alcuni toponimi cittadini riflettono questo legame con i cristiani nestoriani, come per esempio con Al-Dair che significa Il Monastero e Qalali che significa i chiostri dei monaci'.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Vicino ad al Muharraq si trova l'isola artificiale di Amwaj, dove sono stati costruiti grandi edifici, hotel e spiagge per i turisti.