al-Ashraf Khalil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al-Ashraf Khalil
Sultano mamelucco d'Egitto
In carica 1290 –
14 dicembre 1293
Predecessore Qalawun
Successore Al-Nasir Muhammad
Nome completo al-Malik al-Ashraf Salah al-Din Khalil ibn Qalawùn
Nascita Il Cairo, 1262
Morte Kom Turuga, 14 dicembre 1293
Dinastia Bahri
Padre Qalawun
Religione musulmana

al-Ashraf Khalil, nome completo al-Malik al-Ashraf Ṣalāḥ al-Dīn Khalīl ibn Qalāwūn (in arabo: الملك الأشرف صلاح الدين خليل بن قلاوون; Il Cairo, 1262Kom Turuga, 14 dicembre 1293), è stato l'ottavo sultano mamelucco d'Egitto, appartenente alla dinastia Bahri, di etnia turca Kipčaki.

Salì al trono nel 1290, alla morte del padre Qalawun, e regnò fino al suo assassinio, avvenuto nel dicembre 1293.

È famoso soprattutto per la vittoria nell'assedio di San Giovanni d'Acri del 1291, che si concluse con la conquista della città, segnando la fine del regno crociato di Gerusalemme.