Agostino Bonisoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Agostino Bonisoli (Cremona, 1633Cremona, 1700) è stato un pittore italiano, del periodo barocco, attivo mel XVII secolo..

San Carlo Borromeo (a sinistra) e San Luigi Gonzaga pregano la Vergine Maria(1695), Museo di Mantova

.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Agostino è stato un pittore italiano del periodo barocco, attivo principalmente a Cremona. Fu allievo del pittore Giovanni Battista Tortoroli e lavorò con Luigi Miradoro. Robert De Longe (1646 - 1709) è stato uno dei suoi allievi. Il suo stile ispirato a temi storici e il ritratto è simile a quello di Paolo Veronese. Agostino Bonisoli venne invitato alla corte dal terzo Principe di Bozzolo (MN) Ferdinando Gonzaga (1643 - 1672), attorno al 1670 e continuò la sua opera sotto il successivo principe Gianfrancesco Gonzaga (1646 - 1703) mantenendo attiva l'accademia del nudo sino alla sua morte , avvenuta per ritenzione di urina, nel 1700. Moltissime sono le sue opere lasciate nelle chiese del territorio territorio di Bozzolo

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giuseppe Cassio, Il grande dipinto dei Protomartiri francescani a Treia. Analisi iconografica e nuove ipotesi interpretative, in Il Santo. Rivista francescana di storia dottrina arte 54 (2014), pp. 141-151.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]