Advanced Vector Extension

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il nome di Advanced Vector Extension (abbreviate in AVX) viene indicato un set di istruzioni SIMD proposte e sviluppate da Intel, annunciate durante l'Intel Developer Forum del 2008, e che segue alle SSE4 grazie all'architettura di decima generazione conosciuta come Sandy Bridge, successiva a Nehalem.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Queste istruzioni prevedono l'introduzione di vettori a 256 bit (contro quelli a 128 bit usati precedentemente) che consentiranno di ottenere un raddoppio dei calcoli in virgola mobile e migliorare l'organizzazione dei dati, rendendola più efficiente; le istruzioni a 128 bit verranno comunque eseguite sfruttando la metà inferiore dei nuovi registri ed è probabile una futura ulteriore espansione a 512 bit o addirittura 1024 bit.

Inoltre, il limite di istruzioni con al più 2 operandi verrà esteso fino a 3 operandi in maniera non distruttiva qualora il registro di destinazione sia differente dai 2 registri sorgente: ciò significa che ad esempio l'operazione a=a+b verrà rimpiazzata da c=a+b in modo che il registro a rimanga inalterato dopo l'esecuzione dell'istruzione.

Benefici nelle applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le applicazioni che dovrebbero trarre i maggiori benefici dovrebbero essere quelle di tipo multimediale, in particolare quelle di modellazione 3D e di calcolo scientifico, anche in virtù del fatto che la scalabilità in relazione al numero di core del processore dovrebbe essere massima, e questo tipo di applicazioni sono proprio quelle che sono comunque in grado di avvantaggiarsi di un alto numero di core.

Le istruzioni AVX dovrebbero consentire inoltre di accelerare i calcoli relativi alla criptazione AES.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica