155 mm M198

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
M198
155fire.jpg
Tipo obice
Impiego
Utilizzatori US Army, USMC, Australia, Thailandia, Libano
Produzione
Costo unitario 527337$
Descrizione
Peso 7154 kg
Calibro 155 mm
Cadenza di tiro massima 4 colpi/min
Gittata massima 18-19 km standard, 30 km con proiettili assistiti da razzi

[senza fonte]

voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia
Un obice M198 da 155mm in azione circondato dagli artiglieri del 4º battaglione del 14º reggimento Marine. L'immagine è stata ripresa l'11 novembre 2004 nel campo militare di Falluja durante l'operazione Phantom Fury.

L’M198 è un pezzo d’artiglieria pesante da 155 mm di costruzione USA.

È l’ultimo dei cannoni trainati statunitensi convenzionali. Fu sviluppato nei tardi anni '60 come sostituto alleggerito dell'obice M114. Ha una grande gittata e può essere aviotrasportato. È stato adottato dall'esercito nel 1978 e da diversi altri eserciti.

Esso ha una struttura leggera, più del normale per tali armi, e anche per questo non è stato progettato con un APU, mentre la gittata, notevole con i 30 km raggiunti da munizioni a razzo, con proiettili standard è soltanto di 18 km.

La varietà di munizioni studiate per tale arma comprendono proiettili cluster con mine o bombette (fino a 88), fumogeni, HE TNT o HE TNT/C4, munizioni con dispositivi di sorveglianza elettronica, munizioni nucleari tattiche e persino il proiettile guidato Copperhead, un'arma che ha fatto scalpore e ha indotto i russi a copiarlo con il krasnopol, ma che apparentemente non ha avuto molto successo nel colpire bersagli mobili, troppo difficili da designare alle massime distanze –14 km- a cui esso può giungere, mentre contro obiettivi fissi è micidiale, come dimostrato da alcuni lanci nel 1991. L’M198 è dato soprattutto ai Marines e ad altre unità di fanteria leggera.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra