Zecca di Londinium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antoniniano di Carausio dalla zecca di Londinium
Antoninianus Carausius leg4-RIC 0069v.jpg
IMP CARAVSIVS P F AVG, testa radiata e busto con corazza e drappeggio verso destra; LEG IIII FL, leone passante verso destra; ML in esergo.
Zecca di Londinium, 286-293 (antoniniano in bronzo, 2,99 g., RIC V pt. 2, 69 var).

La zecca di Londinium fu una zecca romana con sede a Londinium (la moderna Londra). Fu fondata dall'usurpatore Carausio attorno al 286, assieme alla zecca di Camulodunum, perché fino ad allora la Britannia romana non aveva avuto zecche attive. La zecca fu utilizzata dal suo successore Alletto (293-296) e sopravvisse alla riconquista della Britannia da parte di Costanzo Cloro; rimase attiva sotto la dinastia costantiniana, per essere chiusa attorno al 326. Fu brevemente riaperta sotto l'usupatore Magno Massimo (383-388), col suo nuovo nome di Augusta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Harold Mattingly, Roman coins from the earliest times to the fall of the western empire, Taylor & Francis, 1928, p. 213.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]