William Barret Travis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William Barret Travis
William travis.jpg
9 agosto 1809 – 6 marzo 1836
Nato aContea di Saluda
Morto aThe Alamo (Stati Uniti)
Dati militari
Paese servitoTexas
Forza armataTexan Army
GradoTenente colonnello
BattaglieBattaglia di Alamo
voci di militari presenti su Wikipedia

William Barret Travis (Contea di Saluda, 9 agosto 1809The Alamo, 6 marzo 1836) fu un comandante militare texano, e un avvocato. In quel periodo il Texas era sotto la dominazione messicana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cenotipo dei difensori di Alamo, Travis e Crockett

Antenati, primi anni e educazione[modifica | modifica wikitesto]

William Barret "Buck" Travis ebbe il nonno Berwick (anche noto come Barrett) Travis, uno dei coloni delle British Colonies of North America all'età di 12 anni, where he was placed in servitù debitoria per più di un decennio. Gli antenati di Berwick vennero in nord America nel tardo '600, e il nonno di Berwick (Barrett) nacque a Perquimans, North Carolina ma ritornò nel Regno Unito per lo studio della medicina. Un discendente dei Travers of Tulketh Castle a Preston (Lancashire). Lavorò a servizio e viaggio verso le colonie del Sud in South Carolina, dove ricevette della terra, 100 acri presso la Saluda County.[1] Un anno più tardi sposò Anne Smallwood. Ebbero quattro figlie e tre figli, incluso Mark Travis e Alexander Travis.

Mark Travis sposò Jemima Stallworth il 1º giugno 1808.[2] Diede alla luce William Barret Travis il 1º agosto 1809 come notato sulla bibbia del fratello James C. Travis. Mark e Jemima ebbero altri nove figli nei successivi venti anni.

Texas e Alamo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Battaglia di Alamo.

Nel maggio 1831, arrivato nel Texas messicano, Travis comprò terra da Stephen F. Austin.[3] Stabilì un'attività a Anahuac (Texas) e aiutò la milizia contro il Messico.[4] Divenne figura principale delle Anahuac Disturbances e fu impriogionato.[3]

Travis divenne tenente colonnello della Legion of Cavalry e regolare per l'esercito texano.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Davis, William, "Three Roads to the Alamo" 1998, pg. 189
  2. ^ Davis, pg. 190
  3. ^ a b c Gregory Curtis, The First Texas, in Texas Monthly, gennaio 1986, pp. 26, 88–89. URL consultato il 10 novembre 2013.
  4. ^ The Turtle Bay Resolutions, Texas State Library and Archives Commission. URL consultato il 10 novembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN43267243 · ISNI (EN0000 0000 2493 5127 · LCCN (ENn85080050 · GND (DE1089111711