Walther Ritz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Walther Ritz

Walther Ritz (Sion, 22 febbraio 1878Gottinga, 7 luglio 1909) è stato un fisico svizzero.

Famoso per il suo lavoro con Johannes Rydberg sul principio di combinazione di Rydberg-Ritz. Ritz è noto anche per il metodo variazionale di approssimazione che prende il suo nome.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre, Raphael Ritz, nativo di Vallese, fu uno scenografo, sua madre era figlia dell'ingegnere Noerdlinger. Ritz studiò a Zurigo e a Gottinga. La sua morte all'età di 31 anni è stata attribuita alla tubercolosi, contratta nel 1900,[1] e dalla pleurite.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1908 Ritz produsse una lunga critica sulla teoria elettromagnetica di Maxwell-Lorentz, in cui egli sosteneva che la connessione della teoria con l'etere luminescente (vedi la teoria dell'etere di Lorentz) lo rendeva "essenzialmente inappropriato per esprimere le leggi complete per la propagazione di azioni elettrodinamiche ".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Forman, P., Dictionary of Scientific Biography XI, 475, Charles Scribner's Sons, New York, 1975.
  2. ^ Gesammelte Werke – Walther Ritz – OEuvres, Societe suisse de physique, Gauthier-Villars, Paris, 1911, page viii.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24719767 · ISNI (EN0000 0001 0879 9695 · LCCN (ENno2001068515 · GND (DE116574372 · BNF (FRcb12569153k (data)