Voie Petit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Voie Petit
06255 Monti il Grand Capucin Courmayeur 13-06-2006.jpg
La parete est del Grand Capucin: la via sale nella parte centrale
Località Grand Capucin sul massiccio del Monte Bianco
Tipo di via arrampicata sportiva
Sviluppo arrampicata 450 m
Lunghezze di corda L1 6a, L2 7b, L3 6b, L4 6b, L5 8b, L6 7c+, L7 7b+, L8 V+, L9 8a, L10 6b, L11 7b, L12 6b, L13 6a
Difficoltà 8b max / 7b obbl.
Prima salita Arnaud Petit e Stéphanie Bodet - 1997
Prima salita in libera Alexander Huber, 17 luglio 2005

Voie Petit è una via lunga di arrampicata sportiva sul Grand Capucin nel massiccio del Monte Bianco aperta da Arnaud Petit e Stéphanie Bodet nel 1997 e liberata da Alexander Huber nel 2005.

Si tratta della via d'arrampicata più difficile del massiccio del Monte Bianco e probabilmente d'Europa, considerando solo le vie d'alta quota.[1]

La via[modifica | modifica wikitesto]

La via sale nella parte centrale della parete est, in corrispondenza della via Bonatti-Ghigo, la prima via sulla parete est del Grand Capucin aperta da Walter Bonatti e Luciano Ghigo nel 1951.

La via è attrezzata con spit e chiodi da roccia ma è necessario integrarli con le protezioni veloci.

Salite[modifica | modifica wikitesto]

  • Arnaud Petit, Stéphanie Bodet, Jean-Paul Petit (padre di Arnaud) e Pascal Baudin - 1997 - Apertura della via
  • 1ª salita in libera - Alexander Huber - 17 luglio 2005 - Durante l'attacco finale Alex è caduto una sola volta sul tiro chiave.[2]
  • Dusan Janak e Vaclav Satava - 26 agosto 2007 - (team ascent). Il secondo saliva con le jumar.[3]
  • James McHaffie e Ben Bransby - agosto 2009 - (team ascent in due giorni separati). Dopo aver fatto in libera i primi sei tiri sono scesi in corda doppia lasciando le corde fisse lungo i primi cinque tiri. Ritornati dopo due giorni hanno risalito le corde fisse con le jumar e hanno completato la loro salita in libera fino in cima.[4]
  • David Lama - 2 luglio 2010 - (ground up free ascent) Il giorno della salita David ha fatto a vista tutti i tiri dal sesto in poi. Il giorno precedente ha salito i primi 5 tiri cadendo solo sul passo chiave del quinto tiro dopodiché si è ritirato per causa del malessere del compagno.[5]
  • Arnaud Petit - 20 luglio 2010 - (ground up free ascent) Stéphanie Bodet da secondo ha salito in libera tutti i tiri cadendo una sola volta sul tiro chiave.[6]
  • Konrad Ociepka e Marcin Wszołek - 20 agosto 2011 - (team ascent) Il secondo è salito arrampicando. Durante l'attacco finale il primo di cordata è caduto una sola volta (sul sesto tiro, 7c+). [7] [8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Alexander Huber, Grand Capucin, Voie Petit, alpinist.com, 1º dicembre 2005. URL consultato il 20 aprile 2013.
  2. ^ Huber libera Voie Petit sul Grand Capucin, planetmountain.com, 5 agosto 2005. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) France, region Mt.Blanc, Grand Capucin Voie Petit, 8b,E3, 2nd free climbing ascent, singingrock.cz. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  4. ^ (EN) Adam Long, The Voie Petit (PDF), adamlong.co.uk. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  5. ^ (EN) David Lama, Voie Petit, Grand Capucin, david-lama.com. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  6. ^ (FR) settembre 28/grand-cap Grand Libre au Grand Cap, petzl.com, 28 settembre 2010. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  7. ^ (PL) Voie Petit dla Konrada Ociepki i Marcina Wszołka!, wspinanie.pl, 23 agosto 2011. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  8. ^ (PL) Descrizione della salita su wspinanie.pl
Arrampicata Portale Arrampicata: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arrampicata