Vladimír Bukač

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vladimír Bukač (a destra) mentre suona nel Quartetto Talich (2007).

Vladimír Bukač (1964) è un violista ceco.

Inizia a suonare il violino da piccolo, studiando con Nora Grumlikova al conservatorio di Praga e poi con Wolfgang Marschner al conservatorio di Friburgo. Durante gli studi ha ottenuto diversi premi in concorsi nazionali ed internazionali[1]. Tra il 1990 e il 1993 Bukač ha vissuto in Giappone, impegnato in una serie di concerti nei principali teatri nipponici sia come solista sia come camerista alla viola e al violino, facendo tournée anche in Australia e Nuova Zelanda.

Dopo il suo ritorno in Europa, nel 1996 Bukač è entrato nel Quartetto Talich, formazione cameristica ceca allora guidata dal primo violino Jan Talich, figlio del fondatore del quartetto[2]. A fianco dell'attività quartettistica, Bukač porta avanti una carriera solistica e cameristica suonando regolarmente nei principali festival musicali europei, giapponesi, israeliani e statunitensi, partecipando anche come commissario in diversi concorsi internazionali, come la Lionel Tertis International Viola Competition e il concorso internazionale di musica ARD di Monaco. Ha inciso alcuni dischi per la radio ceca e la BBC, ottenendo recensioni positive da The Strad e Gramophone[2][3].

Dal 2002 Bukač insegna al conservatorio di Dresda, è insegnante ospite al Royal Northern College of Music di Manchester e collabora alle masterclass dell'Accademia musicale franco-ceca e del festival di musicale di Praga[4].

I suoi principali strumenti sono una viola Giovanni Battista Guadagnini del 1775 e una Santino Lavazza del 1725.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - Martinu: Sonate No. 1 pour Alto et Piano (Calliope)
  • 2006 - Bartók: Concerto pour alto; Martinu: Rhapsodie-Concerto; Hindemith: Trauermusik (Calliope)[5]
  • 2013 - Clarke, Martinů & Reger: Oeuvres pour Alto et Piano (Phaia Music)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Vladimír Bukač - viola, Accademia musicale franco-ceca. URL consultato il 4 marzo 2021 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2013).
  2. ^ a b Talich Quartet, su quatuortalich.com. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  3. ^ (EN) Vladimír Bukač, Accademia Internazionale della Musica di Cagliari. URL consultato il 4 marzo 2021 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2013).
  4. ^ Vladimir Bukac, su quatuortalich.com. URL consultato il 7 ottobre 2013.
  5. ^ Vladimir Bukac - Discography - All Music, su allmusic.com. URL consultato il 7 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7668708 · ISNI (EN0000 0000 5520 0801 · LCCN (ENn2005012853 · GND (DE13597559X · BNF (FRcb15035159m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2005012853