Viva Piñata: Trouble in Paradise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viva Piñata: Trouble in Paradise
Sviluppo Rare
Pubblicazione Microsoft Studios
Ideazione Grant Kirkhope
Serie Viva Piñata
Data di pubblicazione Flags of Canada and the United States.svg 2 settembre 2008[1]
Flag of Europe.svg 5 settembre 2008[1]
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 11 settembre 2008[2]
Genere videogioco party
Modalità di gioco giocatore singolo, multigiocatore (4 in co-op)[3]
Piattaforma Xbox 360
Supporto DVD-DL
Fascia di età ESRB: E
OFLC (AU): PG
OFLC (NZ): PG
PEGI: 3+

Viva Piñata: Trouble in Paradise è il secondo episodio della serie. Il gioco è il simulatore di un giardino.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il professor Pester, ha ancora intenzione di dominare Piñata Island e si infiltra tra gli archivi di Piñata Central. Tuttavia, uno dei suoi allievi cancella erroneamente tutti i file costringendo il giocatore a ripristinarli salvando Piñata Island dal malvagio professore.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Nel giardino, il giocatore può curare le piante e le piñata, facendole addirittura riprodurre. Da questo giardino, inoltre, si può raggiungere il "pinartico" e il "deserto dolce", dove catturare le varie piñata esotiche. Il giardino va inoltre difeso dalle piñate amare, dalle erbacce e dalle canaglie capitanate dal professor Pester.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Lottie: Lottie è ovviamente tornata con il suo "Emporio Costolot". Adora alla pazzia le monete di cioccolato ed è molto avara.
  • Costruttore Willy Builder: Willy costruisce case o altri edifici da giardino. È il marito di Lottie. È disponibile dal livello 6.
  • Seedos: Seedos è uno dei fratelli di Leafos e ama i semi. Spesso regala i semi ai giardinieri. Nel caso venisse colpito con la vanga, lascerà cadere i semi ma in seguito, si vendicherà spargendo anche i semi cattivi che in futuro faranno nascere erbacce.
  • Arfour Stout: Possiede una locanda dove il giocatore può trovare e assumere alcuni aiutanti per curare al meglio il giardino come per esempio l' annaffiatrice, il minatore oppure i custodi (1 di giorno e 1 per la notte).
  • Gretchen: Cattura le piñata in cambio di denaro. A seconda del tempo impiegato e della pinata da catturare, bisogna pagare più o meno monete di cioccolato, comunque bisogna avere prima avuto la piñata stanziale.
  • Bart: Ha la capacità di trasformare con la magia alcuni oggetti come i cibi utili per i requisiti particolari di certe piñata.

Luoghi[modifica | modifica sorgente]

Oltre al giardino centrale, il giocatore può spostarsi nel Deserto Dolce o nel Piñartico dove piazzare delle esche sopra una trappola per catturare le varie Piñata, per poi portarle nel giardino dove stanzializzarle.

Differenze con il primo gioco[modifica | modifica sorgente]

Oltre alle novità (pinata, personaggi, oggetti per il giardino e luoghi), cambiano il costo degli oggetti, i requisiti delle Piñata (ovvero per apparire, stanzializzarsi o innamorarsi) e le piñata si possono trasformare o cambiare colore (come le Flutterscotch), inoltre alcune piñata sono bloccate (da canaglie, piante o blocchi di ghiaccio).

Piñata[modifica | modifica sorgente]

Ritornano tutte le vecchie Piñata del gioco precedente, con l'aggiunta di 30 nuove Pinata con ambietazioni particolari. Ogni piñata vuole un diverso tipo di terriccio; qui aggiungono il sacchetto di neve e quello di sabbia

Cameo[modifica | modifica sorgente]

Il gioco contiene molti cameo ad altri giochi Rare, in particolare alla serie di Banjo-Kazooie.

  • Il Frizzlybear può indossare uno zaino come quello dell'orso Banjo.
  • Il Frizzlybear attacca con dei Jiggy, oggetti di Banjo-Kazooie.
  • Una statua del giardino ritrae Banjo e Kazooie con un Jiggy. L'enciclopedia del gioco dice che tiene lontane le streghe (riferimento a Gruntilda).
  • La danza d'amore della Jameleon è un mix tra quattro musiche di due serie di videogiochi (una musica è Mayahem Temple) Rare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Viva Piñata: Trouble in Paradise Global Release Dates and New Details Revealed, Gamerscore Blog, 13 maggio 2008. URL consultato il 18 agosto 2011.
  2. ^ http://www.xbox.com/en-AU/games/v/vptip/
  3. ^ (EN) Dustin Burg, Viva Piñata: Trouble in Paradise, now sporting 4 player ONLINE co-op, Weblogs, 10 agosto 2008. URL consultato il 18 agosto 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi