Visone (torrente)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Visone
Visone torrente.jpg
Il torrente visto dal ponte della ex SS 456
StatoItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
Lunghezza15,8 km[1]
Portata media0,8 m³/s[2]
Bacino idrografico49,7 km²[2]
Altitudine sorgente700 circa m s.l.m.
NasceCimaferle
Affluentirii Lavandera, Verazza, Tre Alberghi
SfociaBormida presso Visone
44°39′50″N 8°30′11″E / 44.663889°N 8.503056°E44.663889; 8.503056Coordinate: 44°39′50″N 8°30′11″E / 44.663889°N 8.503056°E44.663889; 8.503056
Mappa del fiume

Il Visone è un torrente che scorre in provincia di Alessandria. Affluente di destra della Bormida, si getta in essa nei pressi di Visone dopo aver raccolto le acque di una breve valle dell'Appennino ligure.

Idronimo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Elenco delle acque pubbliche relativo alla Provincia di Alessandria, predisposto nel 1919 dal Ministero dei lavori pubblici, il torrente veniva denominato torrente Visone di Valpiana e delle Rocche[3].

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il Visone nei pressi dell'omonimo paese.

Il Visone nasce a circa di 700 m s.l.m. nei pressi di Cimaferle, in comune di Ponzone, con il nome di rio delle Rocche. Puntando verso sud, direzione che manterrà grossomodo invariata fino alla confluenza nella Bormida, cambia nome prima in rio Gambarello e, dopo aver ricevuto da sinistra il contributo del rio Lavandera (o Lavandara), diventa definitivamente il torrente Visone.[4] A poco meno di 300 metri di quota è collocata la confluenza del rio dei Tre Albergh; il Visone lambisce poi ad ovest il centro comunale di Grognardo, nei pressi del quale riceve da sinistra il rio di Verazza, l'ultimo affluente di rilievo. Con precorso meandriforme entra poi in comune di Visone dove viene sovrappassato sia dalla Ferrovia Asti-Genova che dalla ex SS 456; va infine a congiungersi alla Bormida a 137 metri di quota.[5]

Affluenti principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Rio dei Tre Alberghi (8 km di lunghezza[6]): nasce anch'esso non lontano da Cimaferle e corre quasi parallelo al Visone fino alla confluenza in quest'ultimo.
  • Rio di Verazza (3,9 km di lunghezza[6]): drena la zona nord-occidentale del comune di Ponzone.

Stato ambientale[modifica | modifica wikitesto]

Il torrente, almeno nella sua parte più a monte, è tuttora piuttosto integro da un punto di vista ambientale e le sue acque ospitano il gambero di fiume (Austropotamobius pallipes) e vari invertebrati indicatori di una buono stato ambientale quali plecotteri, efemerotteri e tricotteri.[4]

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Da un punto di vista della pesca il torrente viene considerato appartenente alla categoria delle acque salmonicole dalle sorgenti fino a Grognardo .[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., Elaborato I.c/5 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1-7-2004. URL consultato il 4 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2012).
  2. ^ a b AA.VV., Elaborato I.c/7 (PDF), in Piano di Tutela delle Acque - Revisione del 1º luglio 2004; Caratterizzazione bacini idrografici, Regione Piemonte, 1-7-2004. URL consultato il 4 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  3. ^ Ministero dei lavori pubblici, Elenco delle acque pubbliche - Provincia di Alessandria, in Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia, nº 252, 23 ottobre 1919, p. 3148.
  4. ^ a b Il rio Gambarello, su iislevimontalcini.it. URL consultato il 17-4-2014.
  5. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  6. ^ a b Sito dell'Autorità di bacino del fiume Po Archiviato il 14 maggio 2009 in Internet Archive. (consultato nell'aprile 2014)
  7. ^ NORME PISCICATORIE VIGENTI in PROVINCIA di ALESSANDRIA, su gbpesca.it. URL consultato il 17-4-2014 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2014).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte