Vincenzo della Greca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vincenzo della Greca (Palermo, 5 febbraio 1592Roma, 2 dicembre 1661) è stato un architetto italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi a Roma, nel 1623 fu nominato architetto di Castel Sant'Angelo e prese parte agli imponenti lavori di fortificazione voluti dal pontefice Urbano VIII.[1] Della Greca progettò la parte superiore e la facciata in travertino della chiesa dei Santi Domenico e Sisto a Roma, lasciata incompiuta da Nicola Torriani e la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Marino, anche se il progetto originale era molto più ricco di quello successivamente realizzato.[2] Proprio a Marino fu fra i costruttori della basilica collegiata di San Barnaba, commissionata dalla famiglia Colonna all'architetto Antonio Del Grande.[3]

Il figlio Felice (1625-1677), anch'egli architetto, operò a Roma, succedendo al padre, nella chiesa dei Santi Domenico e Sisto e, su commissione dei Chigi, nel Palazzo Chigi e nell'adiacente fontana di piazza Colonna.[4]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: T. Acciai, Dizionario Biografico degli Italiani, riferimenti e link in Bibliografia.
  2. ^ Eloisa Saldari, Santa Maria delle Grazie a Marino, in Controluce, ottobre 2007 URL consultato il 01-05-2009
  3. ^ Ugo Onorati, San Barnaba apostolo nella storia e nelle tradizioni di Marino, p. 16.
  4. ^ Personaggi di Roma - Felice della Greca URL consultato il 01-05-2009

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tiziana Acciai, «DELLA GRECA, Vincenzo» in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 37, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1989.
Controllo di autorità VIAF: (EN95794079 · ULAN: (EN500018410