Vincenzo Manes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincenzo Manes

Vincenzo Manes (Venafro, 1 aprile 1960) è un imprenditore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Coniugato con tre figli di 19, 26 e 29 anni. Dopo la laurea in Economia e Commercio ottenuta con lode presso la Luiss (Roma), ha lavorato negli Stati Uniti in società di investimenti.

Al rientro in Italia, Enzo Manes ha fondato Intek Group con sede a Milano di cui attualmente è Presidente, una holding di partecipazioni costituita nel 1993 e quotata alla Borsa di Milano.

Inoltre, è membro del Consiglio di Amministrazione di Tod's Group, Presidente del Supervisory board di KME AG e da maggio 2015 è entrato a far parte della Compagnia Immobiliare Azionaria e di Class Editori.

Nel Gennaio 2018 viene nominato dal Comune di Milano nel Consiglio d'Amministrazione della nuova Triennale insieme ad Antonio Calabrò.

Attività manageriali[modifica | modifica wikitesto]

La più rilevante partecipazione di Intek Group nel settore industriale è in:

  • KME AG, leader europeo nella lavorazione di prodotti e semilavorati in rame, con 12 stabilimenti tra Europa e Cina (industriale). Il gruppo KME ha un fatturato consolidato di circa 1,7 miliardi di Euro (2016) e 3800 addetti

Tra le altre partecipazioni:

  • i2CAPITAL PARTNERS Sgr S.p.A., società di investimenti che gestisce attività di private equity, hedge funds e real estate (finanza)
  • ERGYCAPITAL S.p.A., società attiva in particolare nel fotovoltaico, biogas e geotermia (energie rinnovabili)
  • CULTI, società che opera nel settore della produzione e distribuzione di fragranze d'ambiente d'alta gamma

Attività filantropiche[modifica | modifica wikitesto]

Da oltre quindici anni Enzo Manes è impegnato in attività per il terzo settore. Nel 2003 costituisce FONDAZIONE DYNAMO, con l'obiettivo di contribuire allo sviluppo della filantropia in Italia. A FONDAZIONE DYNAMO fanno capo:

  • Dynamo Camp, ispirato a "Hole in the Wall Camps", l'iniziativa filantropica iniziata da Paul Newman nel 1988. Dynamo Camp nasce per ospitare gratuitamente bambini e ragazzi affetti da patologie gravi e croniche
  • Dynamo Academy, impresa sociale che dal 2011 opera nell'ambito della formazione aziendale su temi sociali e di corporate philanthropy
  • Pro-Dynamo, che distribuisce merchandising e abbigliamento a marchio Dynamo
  • Oasi Dynamo, impresa agricola affiliata al WWF, che gestisce un'area montana in provincia di Pistoia

In totale, DYNAMO impiega più di 70 persone a tempo indeterminato, 100 addetti stagionali e 800 volontari l'anno. Dynamo Camp è il primo centro italiano di terapia ricreativa e aderisce a "SeriousFun Children's Network", di cui Vincenzo Manes è membro. Dynamo Camp si finanzia con generose donazioni di individui e imprese e fondazioni, nonché grazie allattività delle tre imprese sociali a marchio Dynamo (Dynamo Academy, Pro-Dynamo e Oasi Dynamo).

Nel 1997 Vincenzo Manes contribuisce alla nascita di VITA Editoriale, primo network di comunicazione italiano dedicato al non-profit; è presidente di Fondazione Vita e azionista di maggioranza della società editoriale Vita S.p.a. Dal 2013 Vincenzo Manes è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Adriano Olivetti e dal dicembre 2014 al dicembre 2016 è stato Consigliere pro-bono del Presidente del Consiglio Renzi per il Terzo settore e lo sviluppo dell'economia sociale.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Vincenzo Manes è stato insignito nel 2012 del titolo di Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e dal 2013 è Cavaliere al Merito del Lavoro per le sue attività in campo imprenditoriale e per l'impegno etico e sociale volto al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro del Paese.

Nel 2016 ha ricevuto lo Special Robert Fitzgerald Kennedy Italy Award e nel 2017 è stato insignito del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla Committenza di Architettura – Premio speciale Cittadellarte – Fondazione Pistoletto.

Nel settembre 2017 è stato insignito del Premio Burgio "Dalla parte dei bambini", prima edizione, istituito dalla Scuola di Pediatria Pavese e dall'Università di Pavia in collaborazione con la Fondazione Policlinico S. Matteo, in memoria del Maestro della Pediatria italiana Roberto Burgio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]