Villa di Mondeggi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Mondeggi
Villa di Mondeggi - Facciata.JPG
Facciata
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàBagno a Ripoli
IndirizzoVia di Mondeggi
Coordinate43°42′16″N 11°19′04″E / 43.704444°N 11.317778°E43.704444; 11.317778Coordinate: 43°42′16″N 11°19′04″E / 43.704444°N 11.317778°E43.704444; 11.317778
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Usopubblico
Realizzazione
ProprietarioProvincia di Firenze
Dettaglio del cancello d'ingresso

La Villa di Mondeggi è immersa tra vigneti ed oliveti nelle colline a sud di Firenze ed è impreziosita da un parco di 160ha che si estende verso est, sud-est posto all'intersezione dei comuni di Bagno a Ripoli, Impruneta e Greve in Chianti. Dal 2014, la villa è occupata da un colletivo autorganizzato di cittadini, che rivendica la gestione collettiva delle terre, ispirandosi al concetto dei beni comuni[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi documenti in riferimento alla villa ci sono pervenuti dai monaci vallombrosani e fanno presupporre che la sua edificazione sia databile nel XIV secolo. Prima proprietaria fu la famiglia fiorentina dei Bardi che nel 1427 vendette l'immobile alla famiglia Portinai, la quale nel 1488 lo donò allo Spedale di Santa Maria Nuova che a sua volta lo cedette nel 1506. Dai nuovi proprietari passò ai conti Della Gherardesca nel 1538. Nel 1610 fu dotata di un oratorio privato che tuttavia fu autorizzato alle funzioni di culto soltanto quarantacinque anni più tardi da Papa Alessandro VII. Nel 1704 venne invece eretto un oratorio pubblico nel quale, il primo ufficio si tenne nel 1711. Nel 1862 il conte Ugolino Della Gherardesca commissionò la ristrutturazione e l'ampliamento dell'edificio agli architetti Angelo Foggi e Vincenzo Buffi e la decorazione degli interni a Olimpio Bandinelli. Dopo altri lavori di minore importanza la famiglia Della Gherardesca vendette la villa nel 1938. Si susseguirono altri due possessori prima che nel 1964 la villa divenisse proprietà dell'amministrazione provinciale di Firenze. Negli anni 2010, l'azienda agricola provinciale che opera la terra della villa è stata messa in liquidazione[1]. Nel 2013, un gruppo di cittadini è stato formato per opporsi alla vendita e ottenere l'affidamento delle terre. Nel 2014, è stato creato un orto collettivo e l'oliveta è stata data in custodia ai partecipanti[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Villa[modifica | modifica wikitesto]

Parco[modifica | modifica wikitesto]

Il grande parco pertinente la villa è stato riqualificato nel 2011 per opera della Provincia di Firenze utilizzando fondi resi disponibili dalla Regione Toscana. Oltre al recupero della vegetazione sono stati individuati due percorsi tematici lungo i quali sono disposti dei punti informativi recanti nozioni sulla villa, sul parco e più in generale sul bosco e gli animali che lo popolano, e sono presenti aree di sosta attrezzate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Mondeggi, la fattoria senza padroni che diventa bene comune, su Il Cambiamento. URL consultato il 12 maggio 2017.
  2. ^ Storia di Mondeggi Bene Comune | Mondeggi Bene Comune – Fattoria Senza Padroni, su tbcfirenzemondeggi.noblogs.org. URL consultato il 12 maggio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di firenze