Verona van de Leur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Verona van de Leur
Verona-van-de-leur-en-behaalde-prijzen-1339962446.jpg
Verona van de Leur davanti a parte dei trofei vinti nella sua carriera sportiva; in mano tiene il trofeo "Jaap Eden" che ha vinto nel 2002 come Sportiva dell'anno.
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Ritirata giugno 2008
Carriera
Nazionale
2001-2008 Paesi Bassi Paesi Bassi
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
Verona van de Leur
Verona-van-de-leur-en-behaalde-prijzen-1339962446.jpg
Dati biografici
NazionalitàRegno dei Paesi Bassi
Dati fisici
Altezzacm
Pesokg
Etniacaucasica
Pellebianca
Occhiazzurri
Capellibiondi
Seno naturale
Dati professionali
Altri pseudonimiVerona
Sito ufficiale

Verona van de Leur (Gouda, 27 dicembre 1985) è un'ex ginnasta e attrice pornografica olandese. È una tra le ginnaste più decorate nella storia della ginnastica artistica dell'Olanda; nel 2002 è stata nominata "Sportiva dell'anno" nei Paesi Bassi.

Dopo essersi ritirata dall'attività sportiva nel 2008, ha sofferto di difficoltà personali che l'hanno portata ad una condanna per ricatto e una pena detentiva. In seguito ha iniziato a esibirsi in spettacoli per adulti via webcam e in film.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nell'Olanda meridionale, ha iniziato con la ginnastica a 5 anni presso la palestra T.O.O.O.S. Waddinxveen. All'età di 9 anni, ha iniziato ad allenarsi alla Pro Patria a Zoetermeer.

La sua prima apparizione nazionale è stata al Campionato nazionale olandese nel 2000, dove divenne campionessa olandese junior all-around e vinse tre finali di gara. Un anno dopo, nel 2001, è stata campionessa olandese all-around. Con la squadra olandese ha sorprendentemente conquistato il quinto posto nel Campionato del mondo a Gand, che consentì di guadagnare il riconoscimento di squadra sportiva olandese dell'anno 2001.

Nel 2002 Van de Leur ha vinto cinque medaglie al Campionato europeo di Patrasso, in Grecia. La squadra olandese ha vinto la medaglia d'argento e Van de Leur ha vinto la medaglia d'argento nel Campionato Europeo 2002 alle spalle di Svetlana Khorkina; ha anche vinto una medaglia d'argento su trave e una medaglia di bronzo al corpo libero; in lotta per la medaglia d'oro nella finale dell'esercizio a terra, perse un decimo di punto per un errore della giuria, dovendosi così accontentare di un terzo posto. Ai campionati del mondo di Debrecen, in Ungheria, ha vinto l'esercizio sul pavimento durante le finali di Coppa del mondo che nello stesso anno ha vinto l'oro su questa disciplina. È stata eletta atleta olandese dell'anno 2002 e ancora una volta la sua squadra è stata la squadra sportiva dell'anno.

Van de Leur e Renske Endel sono stati convocate come riserve per la Coppa del mondo del 2003 ad Anaheim, ma la squadra olandese non si è inserita tra le prime dodici: pertanto, la ginnasta non si è qualificata per le Olimpiadi 2004 di Atene e in seguito sono sorti contrasti con il suo allenatore Frank, che la portarono a trasferirsi all'Hazenkamp di Nimega diretto da Boris Orlov. Nel 2007, Van de Leur ha vinto i campionati olandesi all-around per la quarta volta. Ai Campionati nazionali di Nimega vinse anche l'oro su trave e pavimento e il bronzo sulle parallele.

Il 19 giugno 2008 Van de Leur ha annunciato pubblicamente il suo ritiro dalla ginnastica: i conflitti con la federazione di ginnastica e la mancanza di motivazione causata anche da una situazione problematica in casa, avrebbero avuto un ruolo importante nella sua decisione.

All'inizio del maggio 2011, Van de Leur è stata condannata per aver ricattato una coppia adultera che aveva seguito e ha scontato 72 giorni di carcere.

Alla fine di ottobre 2011, iniziò a lavorare come webcam girl, aprendo poi un suo sito web per adulti, esibendosi solo con il proprio compagno. Nel novembre 2019 ha annunciato l'intenzione di abbandonare l'industria sesso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Verona van de Leur sluit porno niet uit, Telegraaf, 30 dicembre 2011. URL consultato il 22 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2014).
  2. ^ (NL) Ex-turnster Verona van de Leur wordt pornoster, Telegraaf, 27 ottobre 2011. URL consultato il 22 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN317164161 · WorldCat Identities (EN317164161