Università di Tromsø

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Università di Tromsø - Università Artica della Norvegia
(NB) Universitetet i Tromsø – Norges arktiske universitet
(NN) Universitetet i Tromsø – Noregs arktiske universitet
(EN) University of Tromsø – The Arctic University of Norway
University of Tromsø Breivika campus.JPG
Ubicazione
StatoNorvegia Norvegia
CittàTromsø
Dati generali
Fondazione1968
FondatoreStorting
Tipostatale
RettoreAnne Husebekk
Studenti16 747
Dipendenti3 511
AffiliazioniEUA, UArctic
SportTromsøstudentenes Idrettslag (TSI)
Mappa di localizzazione
[uit.no/startsida Sito web]

L'Università di Tromsø - Università artica della Norvegia (in norvegese Universitetet i Tromsø – Norges arktiske universitet) è l'università più a nord nel mondo. Situata nella città di Tromsø, in Norvegia, è stata fondata nel 1968 e aperta nel 1972. È una delle dieci università del Paese e rappresenta la più grande istituzione di formazione e ricerca della Norvegia settentrionale. La sua collocazione ne fa la sede naturale per lo sviluppo degli studi sull'ambiente naturale, la cultura e la società della regione.

Le attività universitarie hanno fra le principali aree d'interesse la ricerca sull'aurora polare, le scienze dello spazio, le scienze della pesca, le biotecnologie, la linguistica, il multiculturalismo, i Sami, la telemedicina, l'epidemiologia e un ampio spettro di progetti di ricerca sull'Artide. La stretta vicinanza del Norsk Polarinstitutt (Istituto Polare Norvegese), del Havforskningsinstituttet (Istituto norvegese di Ricerca Marina) e altri enti del FRAM - Nordområdesenter for klima og miljøforskning (Centro di ricerca sul clima e l'ambiente dell'alto Nord) accresce il peso e l'importanza di Tromsø come centro di ricerca internazionale sull'Artide. Le attività di ricerca, tuttavia, non sono limitate alla zona artica, e i ricercatori universitari lavorano su un'ampia gamma di materie, venendo riconosciuti a livello nazionale e internazionale.[1]

Negli anni Duemila, l'Università di Tromsø si è fusa con diversi istituti di formazione superiore: il I gennaio 2009 con la Høgskolen i Tromsø; il I agosto 2013 con la Høgskolen i Finnmark, cambiando appunto il nome in Università di Tromsø - Università artica della Norvegia, aggiungendo quindi i campus di Alta, Hammerfest e Kirkenes; il I gennaio 2016, è avvenuta la fusione con la Høgskolen i Narvik e quella di Harstad. L'Università ha quindi ora campus in sei diverse località della Norvegia settentrionale, anche se quello di Tromsø rimane il più importante.[2]

Facoltà e altre unità[modifica | modifica wikitesto]

Facoltà[modifica | modifica wikitesto]

  • Facoltà di scienze della salute
  • Facoltà di scienze e tecnologie
  • Facoltà di lettere, scienze sociali e scienze della formazione
  • Facoltà di bioscienze, pesca ed economia
  • Facoltà di belle arti
  • Facoltà di giurisprudenza
  • Facoltà di sport, turismo e lavoro sociale

Altre unità[modifica | modifica wikitesto]

Dottori honoris causa[modifica | modifica wikitesto]

  • Narve Bjørgo, Norvegia (2008)
  • Ole Henrik Magga, Norvegia (2008)
  • Barbara Neis, Canada (2008)
  • Steven Pinker, USA (2008)
  • Ottar Brox, Norvegia (2003)
  • Erica I.A. Daes, Grecia (2003)
  • Tor Hagfors, Norvegia (2003)
  • Nawal el-Saadawi, Egitto (2003)
  • Tenzin Gyatso, XIV Dalai Lama, Tibet (2001)
  • Mordechai Vanunu, Israele (2000)
  • William Nygaard, Norvegia (1998)
  • Salman Rushdie, Gran Bretagna (1998)
  • Mikhail Gorbachev, Russia (1998)
  • Robert Paine, Canada (1998) [4]
  • Susanne Romaine, Inghilterra (1998)
  • Rigoberta Menchú Tum, Guatemala (1996)
  • Carsten Smith, Norvegia (1995)
  • Desmond Mpilo Tutu, Sud Africa (1994)
  • Jørn Dyerberg, Danimarca (1993)
  • Torstein Bertelsen, Norvegia (1993)
  • Georg Henrik von Wright, Finlandia (1993)
  • Ragnhild Sundby, Norvegia (1993)
  • Helga Marie Hernes, Norvegia (1993)
  • Parzival Copes, Canada (1993)
  • Amy van Marken, Paesi Bassi (1987)
  • Kjell Bondevik, Norvegia (1982)
  • Peter F. Hjort, Norvegia (1982)

Docenti eminenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nils Jernsletten[5]
  • Jelena Porsanger (born 1967), etnografa sami e rettrice universitaria

Alumni eminenti[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

I corvi del logo sono Huginn e Muninn. Nella mitologia norrena essi viaggiano per il mondo per conto di Odino, riportando notizie e informazioni. Huginn rapresenta il pensiero e Muninn la memoria. I corvi sono un antico simbolo norreno, che si ritrova, per esempio, sullo stendardo del corvo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Om UiT, su uit.no.
  2. ^ UiT si historie, su uit.no.
  3. ^ Lisbeth Isaksen, Venn i vekst, in Dagbladet, 4 maggio 2012, p. 73.
    «I dag eies Barentsinstituttet av Universitetet i Tromsø.».
  4. ^ Trond Thuen, Robert Paine (1926-2010), in Acta Borealia, vol. 27, n. 2, 2010, pp. 237–238, DOI:10.1080/08003831.2010.527540.
  5. ^ Nekrologer, in Aftenposten, 13 giugno 2012, p. 15.
  6. ^ Beau Riffenburgh, Encyclopedia of the Antarctic, Taylor & Francis, 2007, pp. 1095–1096, ISBN 978-0-415-97024-2.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Karen Nossum Bie, Creating a new university. The establishment and the development of the University of Tromsø, [Oslo], Norwegian Research Council for Science and the Humanities, 1981, ISBN 82-7218-071-5.
  • Narve Fulsås, Universitetet i Tromsø 25 år, Tromsø, Universitetet, 1993, ISBN 82-7416-049-5.
  • Åse Gornitzka, Liv Langfeldt (a cura di), Borderless knowledge. Understanding the "new" internationalisation of research and higher education in Norway, Dordrecht, Springer, 2008, ISBN 978-1-4020-8282-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130129913 · ISNI (EN0000 0001 2259 5234 · LCCN (ENn78087619 · GND (DE1106415418 · BNF (FRcb12548640z (data) · WorldCat Identities (ENviaf-130129913