Una donna si ribella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una donna si ribella
Titolo originale A Woman Rebels
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1936
Durata 90 min.
Colore B/N
Audio Mono (RCA Victor System)
George D. Ellis, Clem Portman (registrazione)
Rapporto 1.37 : 1
Genere drammatico
Regia Mark Sandrich
Soggetto Netta Syrett (romanzo)
Sceneggiatura Anthony Veiller e Ernest Vajda
Produttore Pandro S. Berman
Produttore esecutivo B. B. Kahane
Casa di produzione RKO Radio Pictures
Fotografia Robert De Grasse
Montaggio Jane Loring
Musiche Roy Webb
Scenografia Van Nest Polglase
Costumi Walter Plunkett
Trucco Mel Berns
Interpreti e personaggi
  • Katharine Hepburn: Pamela Thistlewaite
  • Herbert Marshall: Thomas Lane
  • Elisabeth Allan: Flora Ann Thistelwaite
  • Donald Crisp: Giudice Byron Thistlewaite
  • Doris Dudley: Flora 'Floss' (da giovane)
  • David Manners: tenente Alan Craig Freeland
  • Lucile Watson: Betty Bumble
  • Van Heflin: Lord Gerald Gaythorne
  • Leonard Carey: maggiordomo di Lord Gaythorne (non accreditato)
  • George Davis: French Purser (non accreditato)
  • Elspeth Dudgeon: cameriera di Lord Gaythorne (non accreditata)
  • Connie Emerald: Lady Gaythorne (non accreditata)
  • Marilyn French: Flora da piccola (non accreditata)
  • Sam Harris: comparsa (non accreditato)
  • Lillian Kemble-Cooper: Lady Rinlake (non accreditata)
  • Marilyn Knowlden:Flora a 9 anni (non accreditata)
  • Molly Lamont: ragazza con il bambino ammalato (non accreditata)
  • Doris Lloyd : Mrs. Seaton, al Party (non accreditata)
  • Joseph P. Mack: l'asinaio (non accreditato)
  • Eily Malyon: Miss Piper (non accreditato)
  • Bonnie June McNamara: Flora at Age 4 (non accreditato)
  • Inez Palange: Signora Grassi (non accreditato)
  • Lionel Pape: William C. White, Editor (non accreditato)
  • Barnett Parker: l'avvocato di Lady Gaythorne (non accreditato)
  • Tony Romano: Tony Romero, il ragazzo italiano (non accreditato)
  • Hector Sarno: dottore Attending Flora (non accreditato)
  • Margaret Seddon: zia Serena (non accreditato)
  • Nick Thompson: Giuseppe Grassi (non accreditato)

Una donna si ribella (A Woman Rebels) è un film del 1936 diretto da Mark Sandrich.
Nonostante l'accuratezza produttiva fu un fiasco per la RKO e fu il terzo di fila per la Hepburn che si guadagnò la fama di essere "veleno al botteghino"[1].

Il ruolo della Hepburn in questo film è considerato come anticipatore di tanti altri suoi personaggi "proto femministi" degli anni trenta[2].

La sceneggiatura si basa sul romanzo Portrait of a Rebel di Netta Syrett pubblicato a New York nel 1930[3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Pamela è una giovane che vive in età vittoriana. Lei e sua sorella Flora ricevono un'educazione severa, succubi della figura paterna. Quando rimane incinta di Gerald Waring, un giovane che però non può sposarla, va a visitare la sorella andata a vivere in Italia con il marito. Dopo la morte accidentale di entrambi Pamela crescerà sua figlia facendola passare per sua nipote. Cercherà lavoro e, dopo varie difficoltà, inizierà a scrivere in una rivista femminile. Diventerà quindi una paladina dei diritti per le donne lavorando come giornalista, rifiutando la mano dell'ambasciatore Thomas. Si ritroverà però a fare i conti con il proprio passato, una volta cresciuta sua figlia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla RKO Radio Pictures (A Pandro S. Berman Production) con il titolo di lavorazione Portrait of a Rebel. Le riprese durarono dal 30 giugno al 27 agosto 1936[3].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla RKO Radio Pictures, Inc., fu registrato il 29 ottobre 1936 con il numero LP6726[3] La RKO Radio Pictures fece uscire il film nelle sale cinematografiche USA il 6 novembre dopo averlo presentato a New York il 29 ottobre 1936. In Finlandia, venne distribuito il 22 agosto 1937; in Portogallo, il 18 aprile 1938. Il 26 dicembre dello stesso anno, uscì anche in Danimarca. In Germania Ovest, fu trasmesso per la prima volta in televisione l'11 ottobre 1986.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Richard Jewel, "RKO Film Grosses: 1931-1951", in Historical Journal of Film Radio and Television, Vol. 14, n. 1, 1994, p.57
  2. ^ "Una donna si ribella" in Il Merenghetti
  3. ^ a b c AFI

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alvin H. Marill, Katharine Hepburn - Storia illustrata del cinema, Milano Libri Edizioni, giugno 1976 (versione italiana di Katharine Hepburn, Pyramid Communications Inc., 1973)
  • (EN) Richard B. Jewell, Vernon Harbin: The RKO Story, Arlington House, 1982 Octopus Books Limited - ISBN 0-517-546566

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema