Un omicidio perfetto a termine di legge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un omicidio perfetto a termini di legge
Titolo originale Un omicidio perfetto a termine di legge
Lingua originale italiano
Paese di produzione Spagna, Italia
Anno 1971
Durata 90 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere orrore
Regia Tonino Ricci
Soggetto Aldo Crudo
Sceneggiatura Rafael Azcona, Aldo Crudo, Arpad DeRiso, José María Forqué, Tonino Ricci
Casa di produzione Eurovision Cinematografica, Producciones Cinematográficas Orfeo
Fotografia Cecilio Paniagua
Montaggio Amedeo Giomini
Musiche Giorgio Gaslini
Scenografia Flavio Mogherini
Costumi Ida Francesca Fossa, Antonietta Maggi
Trucco Gianfranco Mecacci
Interpreti e personaggi

Un omicidio perfetto a termine di legge è un film del 1971, diretto da Tonino Ricci.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di un incidente in motoscafo, provocato da un sabotaggio ad opera di ignoti, l'ingegner Marco Breda viene operato d'urgenza al cervello.

Dopo l'operazione l'uomo dà evidenti segni di squilibrio, forse a seguito del delicato intervento. L'uomo viene minacciato continuamente e, il suo stato di salute mentale, va sempre peggiorando.

In realtà l'uomo è in balia della moglie Monica, dell'amante della donna Burt e di Terry, una ragazza senza scrupoli complice dei due amanti. Scopo del trio è di portare alla pazzia Breda e di entrare in possesso dei suoi averi, fra cui spicca un'avviatissima attività aziendale.

L'ingegner Breda, nel tentativo di difendersi dal trio, riesce a mettere l'uno contro l'altro i tre complici. Alla fine, la moglie dell'ingegnere, uccide Burt e Terry, spinta dal sospetto che i due volessero ingannarla.

Infine, in uno stato di puro terrore provocatole abilmente dal marito, Monica si uccide. Marco è così pronto a ricominciare una nuova vita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema