Ullucus tuberosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Olluco
Ullucus tuberosus.jpg
Olluco
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Basellaceae
Genere 'Ullucus'
Specie ''U. tuberosus''
Nomenclatura binomiale
''Ullucus tuberosus''
Caldas

L'olluco, melloco, ulluco, papalisa, papa lisa, ruba, chugua, ulloco, folluco o olluma (Ullucus tuberosus) è una pianta della famiglia delle Basellaceae.

È una verdura coltivata soprattutto come tubero alimentare in Centro America.

Dopo la patata ed assieme all'Oca, l'Ulluco è il tubero più coltivato nella regione delle Ande, ed in genere delle zone tropicali ed equatoriali fresche, quindi di collina e montagna, del centro America. La sua importanza economica in tali zone è notevole.

È conosciuto localmente coi nomi di Melloco in Ecuador, Olluco in Perù, Chugua in Colombia e Ruba in Venezuela.

In genere è detto in America latina Papa lisa.

La pianta è una erbacea rampicante di discrete dimensioni (fino ad una lunghezza di due o tre metri); le foglie sono cuoriformi e sono commestibili cotte come gli spinaci, i tuberi sono invece cucinabili come le patate. La differenza rispetto alle patate è che, così come accade anche con la Jicama, la polpa rimane compatta e croccante anche con cotture prolungate.

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il tubero, oltre al contenuto in carboidrati è ricco in proteine, calcio e vitamine termostabili. Inoltre questa pianta possiede proprietà cicatrizzanti: l'uso costante può giovare a una più rapida guarigione delle lesioni provocate dall'acne.

Per l'elevato contenuto in acqua non può essere fritta, solo bollita. È un ingrediente base con il cubio del piatto tipico colombiano cocido boyacense.

La coltivazione è limitata al suo ambiente di origine, con le stagioni miti molto lunghe (otto mesi) dei climi tropicali o equatoriali andini.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica