Tumen (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tumen
Bridge over the River Tuman (View from China).JPG
Ponte sul fiume Tumen
StatiCorea del Nord Corea del Nord
Russia Russia
Cina Cina
Lunghezza549 km[1]
Portata media180,7 m³/s
Bacino idrografico41 200 km²[2]
NasceChangbai Shan
41°58′10″N 128°10′56″E / 41.969444°N 128.182222°E41.969444; 128.182222
SfociaMar del Giappone
42°17′39″N 130°41′47″E / 42.294167°N 130.696389°E42.294167; 130.696389
Mappa del fiume

Il Tumen (in coreano: 두만강?, 豆滿江?, DumangangLR, Tuman'gangMR, in cinese 圖們江T, 图们江S, Túmen JiāngP, T'u-man-chiangW, in russo: Туманная река?, traslitterato: Tumannaja Reka) è un fiume lungo 549 km che funge da confine tra la Cina, la Corea del Nord e la Russia. Esso nasce sull'altopiano Changbai Shan, vicino al vulcano Paektu, e sfocia nel Mar del Giappone.[2]

Il fiume scorre nel nord-est asiatico, al confine tra Cina e Corea del Nord nel suo corso superiore e tra Corea del Nord e Russia nei suoi ultimi 17 km.[2] Sfocia nel Mar del Giappone a capo Sesura (мыс Сесура).

Il fiume gela da novembre, sino a marzo - aprile. L'acqua alta si verifica in primavera, quando la neve si scioglie nei tratti superiori e Il livello del fiume aumenta di 5-7 metri. Allora, nel corso inferiore, a 100 km dalla foce, il fiume è accessibile alle navi di piccolo cabotaggio.

Le città più grandi nel bacino del fiume sono le cinesi Yanji e Hunchun. Sul fiume ci sono le città Hoeryong e il villaggio operaio di Tumangan (Corea); l'insediamento di tipo urbano Khasan, nel Territorio del Litorale della Russia.

Il "Ponte dell'Amicizia" sul fiume Tumen a sud-ovest della stazione di Khasan al confine tra Russia e Corea del Nord è stato costruito nel 1951 (in legno) e nel 1959 (in metallo) per garantire il movimento dei treni attraverso il confine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Река Тумыньцзян (Тюмень-Ула, Туманган), su textual.ru. URL consultato il 25 novembre 2020.
  2. ^ a b c (RU) Е.С. Повалишникова, Туманная, su water-rf.ru. URL consultato il 25 novembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315136613