Tre parole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tre parole
ValeriaRossiTreParoleVideo.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaValeria Rossi
Tipo albumSingolo
Pubblicazione7 maggio 2001
Durata3:44
Album di provenienzaRicordatevi dei fiori
GenerePop
EtichettaBMG, Ariola
ProduttoreGiulio Albamonte, Liliana Richter
Registrazione2001
FormatiCD
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[1]
(Vendite: 100.000+)
Valeria Rossi - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2002)

Tre parole è il singolo d'esordio e il maggior successo della cantautrice Valeria Rossi, in seguito inserito nel suo primo album Ricordatevi dei fiori. Il brano fu un vero e proprio tormentone estivo del 2001,[2] grazie alla sua melodia facilmente orecchiabile, il suo testo vagamente "non-sense", ed il ritornello che volutamente si rifaceva ai più classici canoni della musica italiana (il connubio cuore-amore). La canzone era stata proposta per la partecipazione a "Sanremo giovani" del 2001, ma la candidatura fu respinta.[2]

Fra i riconoscimenti che Valeria Rossi ha avuto per Tre parole, oltre a due dischi di platino, vanno ricordati il premio come rivelazione dell'anno al Festivalbar 2001, e la seconda posizione fra i singoli più venduti dell'anno, dietro solo a Can't Get You out of My Head di Kylie Minogue.[3] Il singolo ha venduto oltre 100 000 copie.[1]

La versione originale della canzone, che avrebbe dovuto intitolarsi Sono il guaritore, pur mantenendo la stessa melodia aveva un testo completamente diverso da quello con cui poi ha avuto la notorietà, meno solare e spensierato.[4]

Della canzone esiste anche una versione in spagnolo intitolata Tres palabras.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video prodotto per Tre parole, vede Valeria Rossi esibirsi in quello che apparentemente è una "prova" del video, con tanto di operatori e truccatrici che entrano continuamente in scena, mentre un tecnico vernicia lo scenario. Nel video entra spesso in scena un uomo vestito da ape (Edoardo Gabbriellini) e spesso appeso a dei cavi per simulare il suo volo. Il video é diretto da Dario Cioni e fotografato da Chico De Luigi:

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Tre parole - 3:44
  2. Ossigeno - 4:23
  3. Tre parole (Strumentale) - 3:44
  4. Traccia interattiva
  5. Bonus track: german edition [H. M. F.]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di
fine anno (2001)
Posizione
Italia[5] 2
Classifiche (2001) Posizione
massima
Belgio (Fiandre)[6] 52
Belgio (Vallonia)[6] 66
Italia[6] 1
Spagna[7] 5
Svizzera[6] 34

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sandra Cesarale, Valeria Rossi: dopo "Tre parole" un album scherzando su Nilla Pizzi, in Corriere della Sera, 17 ottobre 2001, p. 39. URL consultato il 1 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2014).
  2. ^ a b "Sole, cuore, amore": ecco il tormentone dell'estate. La canzone di Valeria Rossi impazza nelle radio, il ritornello si sente ovunque. "Ed è nato per caso", "Corriere della Sera" del 12 luglio 2001, su archiviostorico.corriere.it. URL consultato il 18-11-2009.
  3. ^ Classifica dei singoli più venduti del 2001 in Italia, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 1 marzo 2010.
  4. ^ √ Le tre parole di Valeria Rossi: libri, yoga, cous cous - Rockol
  5. ^ I singoli più venduti del 2001 su Hit Parade Italia, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 21-11-2009.
  6. ^ a b c d Tre parole su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 21 novembre 2009.
  7. ^ spanishcharts.com - Valeria Rossi - Tre parole

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica