Trattato di El Pardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il trattato di El Pardo fu siglato da Maria I del Portogallo e Carlo III di Spagna l'11 marzo 1778. Il trattato aveva lo scopo di risolvere le ormai vetuste dispute territoriali tra Spagna e Portogallo che risalivano fino al Cinquecento data la non piena osservanza del trattato di Tordesillas. Il problema principale riguardava la penetrazione dei bandeirantes portoghesi nel Sudamerica spagnolo, in palese violazione del trattato di Tordesillas. Questo trattato riconosceva ai portoghesi il diritto di uti possidetis in Sudamerica, quindi gran parte dell'attuale Brasile. In compenso la regina Maria cedeva alla Spagna le isole africane di Annobón, Fernando Poo e la costa africana tra i fiumi Niger e Ogooué.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]