Tottenham Hale (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground.svg Tottenham Hale
Tottenham Hale station 070414.JPG
La stazione di Tottenham Hale
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore Transport for London
Inaugurazione 1968 (1840 National Rail)
Stato In uso
Linea Victoria Line
Localizzazione Tottenham Hale, Haringey
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio vedi sotto
Flusso passeggeri 2010 Increase2.svg 8.31 milioni[1]
2011 Increase2.svg 8.86 milioni[1]
2012 Increase2.svg 9.80 milioni[1]
2013 Increase2.svg 10.32 milioni[1]
2014 Increase2.svg 11.91 milioni[1]
Mappa di localizzazione: Londra
Tottenham Hale
Tottenham Hale
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°35′17.93″N 0°03′36.86″W / 51.588315°N 0.06024°W51.588315; -0.06024

Tottenham Hale è una stazione della metropolitana di Londra e della National Rail situata a Tottenham Hale, nel borgo londinese di Haringey. È stata aperta nel 1968 in corrispondenza dell'omonima stazione della National Rail, aperta nel 1840 e servita dalla Greater Anglia e dallo Stansted Express. La stazione si trova tra le stazioni di Blackhorse Road e Seven Sisters sulla Victoria line, nella terza zona tariffaria della metrò londinese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I binari della stazione della National Rail
Insegna della stazione dei treni, nel 2012

La stazione della N&ER[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è stata aperta al pubblico a settembre del 1840 dalla Northern & Eastern Railway (N&ER) come Tottenham, sulla linea che collega il quartiere londinese di Stratford a Broxbourne in Hertfordshire. Dal 1844 la gestione è passata alla Eastern Counties Railway e dal 1862 alla Great Eastern Railway[2]. La stazione ha acquisito il nome Tottenham Hale dal 1875 al 1938, e poi definitivamente nel 1968[3]. A partire dal 1923 la gestione della stazione è passata alla London & North Eastern Railway, nazionalizzata nel 1948 a far parte della regione est della British Railways.

La stazione della metropolitana[modifica | modifica wikitesto]

La stazione sotterranea sulla Victoria line della London Underground è stata aperta a settembre del 1968[4][5], e in quell'occasione la stazione ha acquisito il nome definitivo di Tottenham Hale.

Anni '90[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine degli anni '90 è partito il servizio dello Stansted Express per collegare l'aeroporto di Stansted e nello stesso periodo la stazione della British Rail è stata completamente ricostruita mentre quella della metropolitana è stata ristrutturata. Oggi non rimane nulla dell'originale edificio vittoriano. Con la privatizzazione delle ferrovie britanniche, la stazione è andata in gestione alla West Anglia Great Northern (WAGN) a partire dal gennaio del 1997.

Sviluppi futuri[modifica | modifica wikitesto]

La Transport for London ha un piano di espansione della stazione che comprende la realizzazione di una nuova entrata, il raddoppio della biglietteria, la costruzione di nuovi accessi ai binari, il prolungamento del ponte esistente per creare una nuova entrata dal paese di Hale e l'apertura di nuovi spazi commerciali[6]. A febbraio 2013 il gruppo non profit London First, guidato dall'ex Segretario di Stato per i Trasporti Adonis, ha confermato la proposta della TFL sulla tratta della Crossrail2 passante per Tottenham Hale[7]: questa proposta comprende il rinnovo 4 binari a Tottenham Hale per permettere collegamenti diretti con l'area sud-est di Londra.

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Stazione di Tottenham Hale: il bus 192, sul lato di Hale Village

Per la stazione passano i bus n. 41, 76, 123, 192, 230, W4 e i bus notturni N41, N73[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Multi-year station entry-and-exit figures (XLS), in London Underground station passenger usage data, Transport for London, 2017. URL consultato il 12 giugno 2018.
  2. ^ (EN) G H Lake, The Railways of Tottenham, Teignmouth, Peter Kay, 1999 [1945], p. 38, ISBN 1 899890 26 2.
  3. ^ (EN) Rodger Green, Great Eastern Railway Society Journal, vol. 122, aprile 2005, pp. 24.
  4. ^ (EN) Land at Ferry Lane: Construction of new station for Victoria Line, su Online Planning Service, Haringey Council, 14 luglio 1967. URL consultato l'11 giugno 2018.
  5. ^ (EN) Mark Wallinger, Labyrinth: A Journey Through London's Underground, Art / Books, 2014, p. 133, ISBN 978-1-908-97016-9.
  6. ^ (EN) Tottenham Hale Station Upgrade Transport Statement, su Online Planning Service, Haringey Council. URL consultato il 12 giugno 2018.
  7. ^ (EN) Crossrail 2: Supporting London's Growth (PDF), su londonfirst.co.uk, London First, febbraio 2013. URL consultato il 13 giugno 2018.
  8. ^ (EN) Buses nearby Tottenham Hale Underground Station (PDF), su tfl.gov.uk. URL consultato il 13 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, 7ª ed., Douglas Rose/Capital Transport, 1999 [1980], ISBN 1-85414-219-4.
  • (EN) J.E. Connor, London's Disused Underground Stations, 2ª ed., Capital Transport, 2006 [1999], ISBN 1-85414-250-X.
  • (EN) John R. Day, John Reed, The Story of London's Underground, 11ª ed., Capital Transport, 2010 [1963], ISBN 978-1-85414-341-9.
  • (EN) Edwin Course, London railways, B. T. Batsford, 1962.
  • (EN) Alan Jackson, London's Termini, Londra, David & Charles, 1984 [1969], ISBN 0-330-02747-6.</ref>.
  • (EN) R Davies e MD Grant, London and its railways, Londra, David & Charles, 1983, ISBN 0-7153-8107-5.
  • (EN) David Maidment, A Privileged Journey: From Enthusiast to Professional Railwayman, Pen and Sword, 2015, ISBN 978-1-473-85949-4.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]