The Hater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Hater
Titolo originaleSala samobójców. Hejter
Lingua originalepolacco
Paese di produzionePolonia
Anno2020
Durata135 min
Generedrammatico, thriller
RegiaJan Komasa
SceneggiaturaMateusz Pacewicz
Casa di produzioneNaima Film
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaRadek Ladczuk
MontaggioJarosław Kamiński
MusicheMichal Jacaszek
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Hater (Sala samobójców. Hejter) è un film del 2020 diretto da Jan Komasa.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz è un giovane di campagna che viene cacciato dalla facoltà di giurisprudenza dell'Università di Varsavia per plagio. Stanco di non potersi permettere la bella vita che fanno gli “zii”, che lo finanziano, e di non riuscire a far colpo sulla loro bella figlia “Gabi”, riesce a farsi assumere da una società gestita da Beata Santorska che, attraverso i social e con falsi profili, incastra influencer e politici per conto di altri.

Riesce a insinuarsi nel gruppo di volontari che sostengono la campagna elettorale di Pawel Rudnicki, col solo scopo di creare scandali e far perdere consensi al candidato sindaco di estrazione socialista. Grazie a una fitta rete di amici, riesce a raggiungere Stefan “Guzek” Guzkowski, YouTuber fascistoide, che cerca disperatamente notorietà ma soprattutto soldi. Attraverso un videogioco online, lo persuade a lavorare per lui, convincendolo che l’unica via per avere una Polonia libera è uccidere Rudnicki. Intanto il suo rapporto con Gabi e con i suoi genitori vive alterne vicende, fino a quando, a una manifestazione a sostegno del candidato sindaco, Guzek spara all'impazzata uccidendo Rudnicki e anche la prima figlia degli zii, Natalia.

Per evitare una strage ancora peggiore, Tomasz affronta e neutralizza Guzek che gli infligge varie coltellate, fortunatamente non mortali. Al risveglio è osannato come un eroe sui social network e sui media, potendo così eludere sospetti di coinvolgimento nella strage, che pure erano emersi tra gli inquirenti.

I Krasucki sono sconvolti per la tragica perdita di Natalia, ma riconoscono a Tomasz che se Gabi è ancora viva, è solo merito suo. In fine, forte dei backup dei suoi computer, ricatta Beata e diventa così capo della società, raggiungendo, anche se attraverso una rete di bugie e omicidi, l’obiettivo di essersi realizzato e poter condurre una vita agiata.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema