The Black Mages III: Darkness and Starlight

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Black Mages III: Darkness and Starlight
ArtistaThe Black Mages
Tipo albumStudio
Pubblicazione19 marzo 2008
Durata60:45
Dischi1
Tracce10
GenereRock strumentale
Progressive metal
Neoprogressive
Rock progressivo
Rock sinfonico
Symphonic metal
Hard rock
Opera rock
EtichettaDog Ear Records
ProduttoreNobuo Uematsu
The Black Mages - cronologia
Album successivo

The Black Mages III: Darkness and Starlight è il terzo ed ultimo album dei The Black Mages, pubblicato il 19 marzo 2008.
L'album ottenne un ottimo successo, sia di pubblico che di critica[1][2].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album include una sperimentazione ancora più accentuata del precedente The Skies Above, toccando l'opera rock con l'omonimo brano Darkness and Starlight. Questo è infatti un arrangiamento dell'opera Maria e Draco da Final Fantasy VI, per la prima volta in assoluto nella sua interezza. I personaggi dell'opera sono interpretati da tre cantanti d'opera: Draco è il tenore Tomoaki Watanabe (che aveva già collaborato con la band cantando The Skies Above nell'album precedente), Maria è il mezzosoprano Etsuyo Ota, Ralse è il baritono Tetsuya Odagawa; altre voci udibili nel brano sono una narrazione eseguita da Masao Kōri, un coro femminile eseguito da Manami Kiyota e un coro maschile eseguito dagli stessi Black Mages (l'unico brano della loro discografia in cui si possono ascoltare le loro voci)[3].

La traccia KURAYAMINOKUMO (letteralmente "la nube oscura", in riferimento al boss finale del gioco) era già stata pubblicata in Final Fantasy III: Original Soundtrack, con il titolo This Is the Last Battle -The Black Mages Version-[4].

L'ultimo brano, LIFE ~in memory of KEITEN~, è una breve composizione originale di Nobuo Uematsu eseguita al solo pianoforte, realizzata per Yoshitaka Tagawa, un giovane fan della serie Final Fantasy e dello stesso Uematsu, affetto da leucemia mieloide acuta[1]. Uematsu lo invitava spesso alle sue esibizioni come ospite speciale, eseguendo la breve melodia. Il giovane Tagawa morì il 25 gennaio 2008, a soli 22 anni, meno di due mesi prima della pubblicazione dell'album. Su richiesta di Uematsu, la band inserì all'ultimo momento il brano in memoria del giovane fan. Anche l'album stesso è dedicato a lui.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Arrangiamenti di Kenichiro Fukui (tracce 1, 5-6, 9), Michio Okamiya (tracce 2-3, 9), Tsuyoshi Sekito (tracce 7, 9), Arata Hanyuda (traccia 4) e Keiji Kawamori (traccia 8).

Musiche di Nobuo Uematsu.

  1. Opening ~ Bombing Mission (Final Fantasy VII) – 4:39
  2. Neo EXDEATH (Final Fantasy V) – 4:39
  3. The Extreme (Final Fantasy VIII) – 5:51
  4. Assault of the Silver Dragons (Final Fantasy IX) – 5:01
  5. KURAYAMINOKUMO (Final Fantasy III) – 4:56
  6. Distant Worlds (Final Fantasy XI) – 7:32
  7. Premonition (Final Fantasy VIII) – 5:23
  8. Grand Cross (Final Fantasy IX) – 5:34
  9. Darkness and Starlight (Final Fantasy VI) – 15:32 (testo: Yoshinori Kitase)
    • Ouverture (arrangiamento: Tsuyoshi Sekito)
    • Aria di Mezzo Carattere (arrangiamento: Kenichiro Fukui)
    • Wedding Waltz ~ Duel (arrangiamento: Michio Okamiya)
    • Grand Finale (arrangiamento: Kenichiro Fukui)
  10. LIFE ~in memory of KEITEN~ – 1:38

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Logan Castonguay, Final Fantasy ~ The Black Mages III: Darkness and Starlight, RPGFan, 25 marzo 2008.
  2. ^ Chris, The Black Mages III ~Darkness and Starlight~ :: Review by Chris, Square Enix Music Online.
  3. ^ Chris, New The Black Mages III Video Released, Square Enix Music Online, 15 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2008).
  4. ^ Patrick Gann, Final Fantasy III OST, RPGFan, 5 ottobre 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]