Terpandro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Terpandro (in greco: Τέρπανδρος, Tèrpandros) ([[Antissa, Lesbo]], 712 a.C. – [[Sparta ?]], 645 a.C.) è stato un poeta greco antico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque ad Antissa, nell'isola di Lesbo, tra l'VIII secolo a.C. e la fine del VII. Si spostò successivamente a Sparta per ordine dell'oracolo di Delfi allo scopo di risolvere alcune liti interne alla città[1] e dove vinse alcune gare musicali; in particolare, durante la XXVI olimpiade (676 a.C. - 673 a.C.), riportò la vittoria nel primo agone musicale in occasione delle feste per Apollo Carneo, da lui stesso riorganizzate[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Terpandro ebbe grandi meriti nell'innovazione della lirica corale: riformò, infatti, la musica citarodica, sostituendo al tetracordo l'eptacordo (rendendo così l'armonia più complessa) e fondò a Sparta una scuola che rese i Dori del Peloponneso i più rinomati autori di tale genere.
Inventò, inoltre, lo scolio simposiale[3] e il barbiton, strumento simposiale per eccellenza[4].
Ci restano, di lui, 9 frammenti, di cui 3 di dubbia attribuzione[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steph. Byz., s.v. Τέρπανδρος; Suda, s.v. Τέρπανδρος.
  2. ^ Sosibio Lacone, FGrHist 595 F 3.
  3. ^ Pseudo-Plutarco, Sulla musica, 28.
  4. ^ C. Segal, La lirica corale arcaica, in Letteratura Greca Cambridge, Milano, Mondadori, 2007, vol. 1, p. 323; http://chs.harvard.edu/CHS/article/display/4394.
  5. ^ PMG 697-698.
Controllo di autorità VIAF: (EN45098500 · GND: (DE118801635 · CERL: cnp00400710

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]