Superbollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con il termine superbollo in Italia ci si riferisce ad una sovrattassa introdotta dal governo nel 1976 e rimasta in vigore fino al 1997 che consisteva in una consistente addizionale alla tassa di circolazione (bollo) per le autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone a motore diesel[1]. L'incidenza della tassa fu tale che comportò conseguenze nel mercato auto, dove le motorizzazioni a benzina, non sottoposte al tributo, furono avvantaggiate nelle vendite.

Sovrattassa originale[modifica | modifica wikitesto]

L'importo della sovrattassa, secondo il decreto-legge dell'8 ottobre 1976 n. 691, consisteva in 12 000 lire per ogni cavallo fiscale di "potenza del motore" (in realtà la potenza fiscale era legata esclusivamente alla cilindrata); inoltre non poteva essere d'importo totale inferiore a 200 000 lire ed era ridotta del 50% per le autovetture da noleggio di rimessa e per le autovetture che effettuavano servizio pubblico di piazza[1].

La sovrattassa fu ritoccata successivamente, fino a toccare valori di 33 750 lire per cavallo fiscale nel 1987[1][2].

Abolizione[modifica | modifica wikitesto]

Quando, nel 1997, il superbollo fu abolito, il mercato per i veicoli alimentati a gasolio cominciò a ricrescere superando di gran lunga le vendite di modelli alimentati a benzina.

Il "superbollo" causò direttamente, in congiunzione con l'aumento del costo del gasolio alla pompa, l'uscita di scena di intere generazioni di automobili prodotte fino all'inizio degli anni ottanta e motorizzate con propulsori diesel.

Addizionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 tuttavia fu introdotta un'addizionale erariale sulla tassa automobilistica pari a 10,00 € per ogni chilowatt di potenza del veicolo superiore a 225 kW.[3]

A partire dal 2012 tale addizionale è stata modificata, abbassando la soglia della potenza, interessando così i veicoli di potenza superiore ai 185 kW, aumentando inoltre l'addizionale a 20,00 € per ogni kW oltre la soglia.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Decreto-legge 8 ottobre 1976, n. 691, articolo 8, in materia di "Modificazioni al regime fiscale di alcuni prodotti petroliferi e del gas metano per autotrazione"
  2. ^ Roberto Petrini, La ministangata di Natale, in la Repubblica, 24 dicembre 1987. URL consultato il 19 novembre 2018.
  3. ^ Articolo 23, comma 21, del decreto-legge 6 luglio 2011 n. 98 convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, legge 15 luglio 2011 n. 111., su agenziaentrate.gov.it.
  4. ^ Articolo 16, comma 1, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n° 201 convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1 legge 15 luglio 2011, n. 111., su agenziaentrate.gov.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]