Stazione di Rende

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rende
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRende
Coordinate39°20′40.06″N 16°11′41.51″E / 39.344462°N 16.194863°E39.344462; 16.194863Coordinate: 39°20′40.06″N 16°11′41.51″E / 39.344462°N 16.194863°E39.344462; 16.194863
LineePaola–Cosenza (a cremagliera)
Caratteristiche
Tipostazione passante, in superficie
Stato attualedismessa (1987)
Attivazione1915
Binari3

La stazione di Rende era una delle stazioni della dismessa ferrovia a cremagliera Paola–Cosenza a servizio dell'omonimo comune della provincia di Cosenza. Era presenziata da assuntore.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione venne costruita a circa 4 km dall'abitato di Rende poco prima dell'imbocco orientale della tratta ad aderenza artificiale per San Fili [1]. L'apertura dell'impianto avvenne il 2 agosto 1915 contestualmente all'entrata in funzione della intera tratta Paola–Castiglione Cosentino[2]. Il progetto previde una piccola stazione con un fabbricato ad una elevazione e servizi, provvista di un modesto scalo merci, con magazzino merci, fornita di un binario di raddoppio per servizio viaggiatori e di un binario merci passante con alcuni binari tronchi; era fornita anche di torre dell'acqua e colonna idraulica per il rifornimento delle locotender 980 e 981 che dovevano affrontare la salita a cremagliera Strub verso San Fili[3]. La cremagliera aveva inizio oltre gli scambi di ingresso; da Rende a Cosenza, il binario era tutto ad aderenza naturale. La stazione ebbe fino agli anni settanta un certo movimento merci di legname e prodotti agricoli. Dal 31 maggio 1987 tuttavia la stazione venne dismessa assieme alla vecchia ferrovia. Un tentativo di mantenere in servizio, a scopo turistico, un treno a vapore d'epoca tra Cosenza e Rende non ha avuto seguito, tuttavia la linea non è stata smantellata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]