Stazione di Perugia Silvestrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Perugia Silvestrini
stazione ferroviaria
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàPerugia
Coordinate43°04′52.32″N 12°21′03.6″E / 43.0812°N 12.351°E43.0812; 12.351Coordinate: 43°04′52.32″N 12°21′03.6″E / 43.0812°N 12.351°E43.0812; 12.351
Lineeferrovia Terontola-Foligno
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualein uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione2003
Binari1
Interscambiautobus
DintorniPolo ospedaliero, San Sisto
Statistiche passeggeri
al giorno14,5 (2007)
FonteRFI
 
Mappa di localizzazione: Perugia
Perugia Silvestrini
Perugia Silvestrini

La stazione di Perugia Silvestrini è una fermata ferroviaria nel comune di Perugia sulla linea ferroviaria Foligno-Terontola, ed è al servizio del Polo Ospedaliero di Perugia, nonché dei Dipartimenti Universitari di Medicina, Medicina Sperimentale, Scienze Chirurgiche e Biomediche.

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana (RFI).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fermata venne attivata il 9 maggio 2003.[1]

Struttura ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

Non è presente un fabbricato viaggiatori e esiste un solo binario, servito da una banchina alta 55 cm.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

  • Biglietteria Fermata autobus
  • Accessibile ai disabili Stazione accessibile ai disabili.
  • Videosorveglianza Stazione video sorvegliata

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio viaggiatori è esclusivamente di tipo regionale [2]. I servizi regionali sono espletati dalla società Ferrovia Centrale Umbra s.r.l. che lo svolge in subappalto per conto di Trenitalia.

I treni che effettuano servizio presso questa stazione sono circa diciotto. Le loro principali destinazioni sono: Terontola-Cortona, Foligno e Ellera-Corciano.

Al 2007, l'impianto risultava frequentato da un traffico giornaliero medio di 14,5 persone.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A Terontola più veloci, in I Treni, anno XXIV, n. 248, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, maggio 2003, p. 5, ISSN 0392-4602 (WC · ACNP).
  2. ^ Orario dei treni che fermano in questa stazione su e656.net
  3. ^ Dati statistici di Rete Ferroviaria Italiana, 2008 (PDF), su rfi.it. URL consultato il 7 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2018).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]