Stazione di Terontola-Cortona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terontola-Cortona
già Cortona-Terontola
già Terontola

stazione ferroviaria
Stazione di Terontola.png
La stazione nel 1875, poco dopo l'inaugurazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCortona, frazione Terontola
Coordinate43°12′38.16″N 12°00′29.16″E / 43.2106°N 12.0081°E43.2106; 12.0081Coordinate: 43°12′38.16″N 12°00′29.16″E / 43.2106°N 12.0081°E43.2106; 12.0081
LineeFirenze-Roma
Foligno-Terontola
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
Attivazione1875
Binari5 + 2 merci + 4 scalo + 2 smantellati
InterscambiAutobus interurbani
DintorniCortona

La stazione di Terontola-Cortona è la principale stazione ferroviaria di Cortona, chiamata in questo modo poiché ubicata nella frazione di Terontola.

Lo scalo ferroviario si trova lungo la linea della ferrovia Firenze-Roma ed inoltre, proprio da questo scalo, si innesta la linea per Foligno (che passa anche per Perugia).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Terontola non fu aperta insieme alle altre stazioni della linea nel 1866. Infatti la ferrovia Firenze-Roma non era come la conosciamo ora: il collegamento tra la capitale e Firenze non passava da Orvieto e Chiusi ma da Orte, Terni, Foligno e Perugia, con un percorso che oggi si articola in due linee ferroviarie: Terontola-Foligno e parte della Falconara-Roma.

In data 11 novembre 1875 venne aperta all'esercizio la linea Cortona (oggi stazione di Camucia-Cortona)-Chiusi.

Si sentiva il bisogno di creare una stazione che unisse le due linee, perché la stazione di Cortona era troppo lontana quindi si decise di aprire una nuova stazione.

La nuova stazione di Terontola aperta insieme alla nuova linea per Chiusi (in data 11 novembre 1875) si trovava a costituire la cerniera della grande dorsale italiana.

Nell'ordine di servizio numero 41 dell'undici novembre 1875, che testimonia l'apertura della stazione di Terontola, possiamo leggere:

« Il giorno 15 del mese di Novembre 1875 dovendo aver luogo l'apertura al pubblico servizio della linea Terontola-Chiusi la quale comprende le nuove stazioni di Terontola, Castiglion del Lago, Panicale, e di cui è concessionaria la provincia dell'Umbria si dispone quanto segue... [1] »

Nel 1939 mutò la propria denominazione da "Terontola" a "Cortona-Terontola"[2], e nel 1948 ridivenne "Terontola"[3]. Successivamente acquisì la denominazione attuale.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è fornita di un fabbricato viaggiatori su due livelli. Al piano inferiore è presente la biglietteria, automatica ed a sportello, la sala d'attesa, la postazione della Polfer, ed un bar, mentre il piano superiore viene utilizzato da Trenitalia.

Vi è anche una doppia area merci;

  • La prima avente un magazzino con annesso piano caricatore e due tronchini di accesso, smantellati e non più presenti.
  • La seconda possiede un ampio piazzale e altri due tronchini dove vengono in genere accantonati i carri da lavoro per la manutenzione.

La stazione dispone anche di altri diversi edifici di servizio tra cui quello dove si trovano gli uffici per la dirigenza del movimento e dive si trovano anche i diversi banchi ACEI.

Si contano 5 binari passanti per il servizio viaggiatori: sono presenti tre banchine di cui due munite di pensilina in muratura, mentre quella centrale ha una pensilina in ferro. Il collegamento tra le diverse pensiline avviene tramite sottopassaggio. Vi sono inoltre anche altre binari sprovvisti di banchina e utilizzati per l'accantono di carri merci.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante dopo la l'apertura della direttissima Roma-Firenze il traffico ferroviario sia notevolmente diminuito, il numero di passeggeri e di treni si mantiene sempre su alti livelli, coadiuvato anche dall'interscambio tra le diverse linee: nella stazione fermano tutti i treni regionali di transito e alcuni Intercity ed Espressi.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Bar Bar

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Dal piazzale antistante la stazione partono autobus Etruria Mobilità per il centro di Cortona. È presente anche un parcheggio per auto e bici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In treno da Roma a Firenze, Edoardo Mori
  2. ^ Ordine di Servizio n. 78 del 1939
  3. ^ Ordine di Servizio n. 73 del 1948

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Edoardo Mori, In treno da Roma a Firenze, storia di più di un secolo di costruzioni ferroviarie, Cortona, Calosci, 1986.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]